Évelyne Bloch-Dano Giardini di carta. Da Rousseau a Modiano
Mercoledì 27 Gennaio 2016

Évelyne Bloch-Dano Giardini di carta. Da Rousseau a Modiano

Antonio Galluzzo
scarica l'articolo in formato pdf

Passeggiate in questo libro in piena libertà, come in un parco. Imboccate un sentiero, evitatene un altro, tornate sui vostri passi, respirate il profumo di una metafora o vagabondate nei vostri ricordi intorno alla curva di una frase. E soprattutto coltivate anche voi il vostro giardino, in terra, in vaso, nei sogni o nelle parole.

Glicine, rosa, caprifoglio, menta, timo, fragole: il giardino è un mondo, un concentrato di vita. Esplorandone le origini e la diversità scopriamo che i giardini sono il riflesso delle società e degli individui, e che ogni giardino ci dà informazioni sui sogni, sull’ideale di felicità di chi lo crea e lo descrive, è uno specchio della cultura che lo ha prodotto, con la sua arte, scienza, sensibilità, simbologia, viaggi, guerre, scoperte.

Reali, ornamentali o urbani, condivisi o familiari, i giardini sono luogo di azione e di riflessione. E i giardini degli scrittori non sono da meno.

Évelyne Bloch-Dano ci accompagna tra i giardini di carta di Rousseau, George Sand, Stendhal e Flaubert, Balzac, Hugo e Zola, Proust, Gide, Colette, Simone de Beauvoir e Sartre, Duras e Modiano.

Évelyne Bloch-Dano Giardini di carta. Da Rousseau a Modiano

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto
Giovedì 13 Agosto 2020 ore 22:04:01
Nadia ♥️ #LeIene #NadiaToffa https://t.co/8ektP80jUP
Mercoledì 12 Agosto 2020 ore 10:33:08
Le Iene per Nadia, il ricordo a un anno dalla sua scomparsa: giovedì 13 agosto in prima serata su Italia1… https://t.co/23kKpkRyXv

Mailing List