Una storia tipicamente italiana, che continua ad affascinare e ad appassionare il mondo intero:
Lunedì 24 Giugno 2019

Una storia tipicamente italiana, che continua ad affascinare e ad appassionare il mondo intero: "Giorgio Armani. Il re della moda italiana" di Tony di Corcia

«L’eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare.»

Antonio Galluzzo
scarica l'articolo in formato pdf

Simbolo del made in Italy, capo cari­smatico dello stile italiano, Giorgio Armani è una celebrità a livello planetario. Attraverso la sua ricerca stilistica, ha contribuito a dare un’immagine definita al Novecento: intuendo e assecondando le esigenze di una generazione, che aveva ereditato dal Sessantotto il desiderio di muoversi nel mondo con un’energia nuova e di far sentire la propria voce, ha alleggerito il guardaroba maschile e femminile per renderlo moderno, dinamico, gentile.

Riservatissimo, irraggiungibile, persi­no algido. Ma chi è davvero Giorgio Armani? Tony di Corcia ripercorre le esperienze più im­portanti di un’esistenza straordinaria iniziata a Piacenza negli anni difficili della guerra, pas­sata attraverso La Rinascente e Palazzo Pitti a Firenze, fino al debutto con la griffe che porta il suo nome nel 1975. Anni tormentati, in una Milano violenta e insanguinata: è singolare come la notte della Repubblica sia coincisa con l’alba del prêt-à-porter italiano.

L’infanzia, gli affetti, le amicizie, la per­sonalità, i sentimenti, le intuizioni, i successi, la visione, la coerenza. Come in un documen­tario, la narrazione si mescola ai ricordi di personaggi come le attrici Isabella Rossellini, Sonia Bergamasco e Isabella Ferrari, le giorna­liste Natalia Aspesi, Gisella Borioli, Giusi Ferré, Adriana Mulassano e Serena Tibaldi, lo stori­co del costume Quirino Conti, la produttrice Marina Cicogna, i fotografi Gian Paolo Barbieri e Aldo Fallai, le top model Antonia Dell’Atte, Nadège Dubospertus, Lara Harris e Valeria Mazza, gli stilisti Angelos Bratis, Nino Cerruti, Rocco Iannone e Claudio La Viola, il produtto­re di tessuti Giuseppe Menta, gli artisti Flavio Lucchini e Marcello Jori, il dj Matteo Ceccarini, il modello Christophe Bouquin.

Una storia tipicamente italiana, che continua ad affascinare e ad appassionare il mondo intero.

Una storia tipicamente italiana, che continua ad affascinare e ad appassionare il mondo intero:

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Giovedì 9 Aprile 2020 ore 13:03:38
#GFVIP: vince Paola Di Benedetto, Sossio al terzo posto e Paolo Ciavarro al secondo https://t.co/2o5bcu4eGa https://t.co/eRQcqutZGM
Giovedì 9 Aprile 2020 ore 12:04:13
Buon compleanno @pattypravo 🎉🎂🍾 https://t.co/di6JFVg51L

Mailing List