Tutti a piedi, è la Giornata Nazionale del Camminare
Venerdì 21 Settembre 2018

Tutti a piedi, è la Giornata Nazionale del Camminare

Il 14 ottobre 2018 i camminatori di tutta Italia sperimentano percorsi ed esperienze per promuovere un sano ed ecologico stile di vita. Dalla Carinzia all’Umbria ecco i migliori viaggi su 2 gambe

Cristian Pedrazzini
scarica l'articolo in formato pdf

Camminare è una sana abitudine, con la potenzialità di rivoluzionare lo stile di vita quotidiano, all’insegna dello sviluppo sostenibile. Per questo, il 14 ottobre 2018, i camminatori di tutta Italia si incontrano da nord a sud per sperimentare percorsi ed esperienze a piedi ed essere motore di un nuovo modo di concepire la mobilità. È la 7° Giornata Nazionale del Camminare. Un evento, organizzato da FederTrek con la collaborazione di tante associazioni ed istituzioni, per diffondere la consapevolezza che camminare fa bene e va fatto sempre di più: per ridurre l’inquinamento in città, proteggere e scoprire i territori, essere viaggiatori più responsabili. Ecco dove vivere alcuni dei migliori viaggi a piedi.

A piedi nudi nella Valle di Ledro, in Trentino
Ci sono 150 km di sentieri da percorrere a piedi nella Valle di Ledro, in Trentino, itinerari che si snodano in un paesaggio idilliaco sospeso a metà tra il Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta. I camminatori partono dai Ledro Mountain Chalets,reinterpretazione di vecchi masi di montagna trasformati in raffinati chalets di legno d’abete e larice in una valle ornata di boschi e di antichi mulini. Si comincia a piedi nudi dal percorso vita immerso nella natura, con camminata sui tronchetti, la scala ballerina, il percorso Kneipp su pigne e cortecce di abete, sassi del fiume e foglie del bosco, la discesa del fiume, lo slacklining tra gli alberi, per poi addentrarsi nelle foreste e tra le vette scoprendo punti panoramici, e le discese mozzafiato dal Monte Tremalzo da cui godersi la vista sul Lago di Garda. Oppure camminare lungo il sentiero panoramico del Ponaleche sale da Riva del Garda fino al Lago di Ledro con i suoi paesaggi disarmanti. Il soggiorno è a partire da 65 euro a persona negli chalet e 35 euro nella guest house. (Tel. 340 6569683 / 348 1460963, www.ledromountainchalets.it)

La Val d’Isarco fuori dalle solite rotte
Viaggiare a piedi fuori dalle rotte più conosciute, esplorando la Val d’Isarco da nuovi punti di vista. Si parte dall’altopiano di Naz-Sciavez, avvolto da boschi e meleti, dove il Seehof Nature Retreat di Naz (BZ), vicino Bressanone, è il rifugio intimo e la tappa raffinata per celebrare la Giornata nazionale del Camminare in un tripudio di colori dipinti dall’autunno sulle foglie degli alberi di larici e betulle, che incorniciano il laghetto naturale balneabile di Flötscher Weiher. La struttura organizza escursioni guidate a piedi o in e-bike, per conoscere con la giusta lentezza e secondo il ritmo dei propri passi le vette altoatesine, borghi, castelli e angoli sorprendenti di natura. I mattinieri possono cominciare la giornata con una passeggiata nei dintorni, soffermandosi sul pontile del lago, o provare la fitnessroom tra pilates, ginnastica e massaggi. Sulla riva del laghetto si apre l’accesso diretto alla SPA PrimaVera, per rigenerarsi dopo il cammino. C’è la piscina infinity riscaldata esterna, il bagno turco, la sauna finlandese e biosauna panoramiche, sale relax sul panorama. Dal 14 ottobre al 21 dicembre 2018, l’offerta “Autunno dorato” offre 4 pernottamenti al prezzo di 3. Il prezzo, a partire da 360 euro per persona, include Seehof Culinaria (colazione a buffet, vital-lunch, merenda dolce e salata, cena con menu a scelta), libero accesso alla PrimaVera SPA e partecipazione gratuita al programma fitness e di escursioni guidate. (Tel. 0472 412120, www.seehof.it)

Camminare nella fiaba della Carinzia
Per vivere la Giornata Nazionale del Camminare come in una fiaba, bisogna raggiungere la Carinzia, terra verde dell’Austria meridionale al confine con l’Italia, passeggiando tra castelli e manieri medievali, boschi e scintillanti laghi alpini, come il Lago Wörthersee. Si può partire dal Falkensteiner Hotel e Spa Carinzia di Nassfeld, da cui si snodano circa mille km di percorsi escursionistici per trekking e mountain bike, con il privilegio di ammirare le Alpi Carniche e le Alpi della Valle del Gail. Con la proposta “Pausa attiva”, valida fino al 6 dicembre 2018, è compreso uno zaino Falkensteiner a camera, un pranzo al sacco con specialità regionali e green fee illimitati per giocare a golf. Il prezzo è da 162 euro a camera a notte. (Numero Verde 800 832815, https://www.falkensteiner.com/it/hotel/carinzia) Nel comprensorio escursionistico del Monte Katschberg c’è il Falkensteiner Hotel Cristallo, struttura che colpisce per lo charme alpino e per l’ambiente familiare, a 1.600 metri di altitudine. Da qui si apre un variegato programma di escursioni e cammini per scoprire le Alpi della Gurktal. Con la proposta “Pausa attiva”, 3 notti in pensione completa, zaino e pranzo al sacco e bambini gratis fino a 6 anni non compiuti, prezzi a partire da 179 euro a camera a notte. È inclusa la Katschberg Card, per vivere avventure sul monte Katschberg all inclusive.  (Numero Verde 800 832815, https://www.falkensteiner.com/it/hotel/cristallo) Anche il Falkensteiner Club Funimation Katschberg, a 1.600 metri di altitudine, è il luogo ideale per camminare tra le vette senza sosta. Stessi vantaggi con l’offerta “Pausa Attiva” di 3 notti, inclusa la pensione completa Plus, con tutti i servizi dell’hotel, tra cui l’uso del centro benessere e delle piscine coperta e all’aperto, e il  Falky-Land per bambini dai 3 ai 12 anni, oltre alla Katschberg Card. Prezzi da 179 euro a camera a notte. Bambini fino a 6 anni non compiuti in camera con i genitori con pagano. (Numero Verde 800 832815, https://www.falkensteiner.com/it/hotel/funimation).

Le famiglie celebrano la Giornata nazionale del Camminare nel parco escursionistico di Nassfeld, ad Hermagor, dove i piccoli ospiti del Falkensteiner Hotel Sonnenalpe sono i benvenuti. Dai 1500 metri di altitudine della struttura, vicina al Lago di Pressegg, si può partire idealmente lungo 1000 km di escursioni e piste ciclabili. Il top è il percorso avventura di Acqua Trail, comodo anche da seguire con i passeggini. È lungo 1,5 km e permette di scoprire i diversi tipi di acqua di montagna, navigare su una barca a vela nel laghetto, divertirsi sul trampolino e giocare. Con l’offerta Pausa attiva, prezzo è da 141 euro a camera a notte. (Numero verde: 800 832815, https://www.falkensteiner.com/it/hotel/sonnenalpe/hotel)

Lungo i sentieri del Castello e della storia, in Umbria
Celebrare la Giornata Nazionale del Camminare con la sensazione di passeggiare nella storia. Nella natura umbra che si tinge dei colori ambrati e suggestivi dell’autunno si erge maestoso il Castello di Petroia, lo storico maniero in cui è nato Federico da Montefeltro, che svetta in un’ampia tenuta fra pascoli, terreni, alberi di ulivo e boschi vicino Gubbio (PG). Un paesaggio antico in cui si snodano 13 km di sentieri, da seguire passo dopo passo, scorgendo chianine che pascolano, uomini che vanno a caccia di tartufo, cavalli frisoni e arnie in cui laboriose api creano il miele. I sentieri del Castello di Petroia sono stati recuperati da vecchi percorsi rurali e sono tracciati privilegiati per osservare la flora autoctona e la vasta fauna che popola queste valli. Si cammina accompagnati dall’ombra di querce e cerri secolari, piante di pini e salici. Oltre ad essere collegati tra loro, si ricongiungono al famoso Percorso Francescano per la Pace che unisce Assisi e Gubbio. Prezzo a partire da 120 euro per camera a notte con prima colazione. (Tel. 075 920287, http://www.petroia.it/)

In cammino sospesi sulle Cascate di Stanghe (BZ)
Paesaggi disarmanti tra le Alpi si aprono alla vista da Monte Cavallo, raggiungibile facilmente dal Romantik Hotel Stafler di Vipiteno (BZ), albergo dalla storica tradizione immerso in un parco con un romantico laghetto di ninfee. L’ovovia parte da Vipiteno ed appena in cima si apre un reticolato di percorsi: si può camminare in salita fino alla cima a 2.189 metri dove godere di una vista spettacolare sulle montagne fino alle Dolomiti, particolarmente suggestiva all’alba. Oppure camminare fino alla sorgente “Ferchwasser” che secondo i pastori avrebbe poteri curativi. I sentieri sono diversi e di vari livelli, intervallati da malghe che si aprono su bellissimi paesaggi. Molto suggestiva è l’escursione fino alle Cime Bianche di Telves. Oltre a Monte Cavallo e ai numerosi itinerari da percorrere a partire dal Romantik Hotel Stafler, da non perdere è la camminata sui ponti che sovrastano in un gioco di altezze e scorci tra le rocce le Cascate di Stanghe2,5 km immersi tra le più belle gole dell’arco alpino. Entrambe le esperienze sono solo alcune di quelle che si possono fare con la carta vantaggi activeCard, compresa nel pacchetto “Autunno da assaporare in Alto Adige”, valido fino al 4 novembre, inclusa la mezza pensione gourmet, un’esperienza sensoriale a lume di candela con menu romantico di 6 portate, degustazione di vini nel museo storico e buono wellness di 25 euro per un massaggio aromatico rilassante. Prezzo da 234 euro a persona per 2 notti. ((Tel. 0472.771136 , www.romantikhotels.com)

Il Latemar e la Val d’Ega è un regno di cammini
Per camminare con lo sguardo sul leggendario monte Latemar, percorrendo tutte le prospettive e le sfumature della Val d’Ega (BZ), nel cuore delle Dolomiti, si parte dall’avveniristico rifugio Oberholz con le sue vetrate che fanno entrare gli scenari delle montagne, e dalla seggiovia panoramica di Obereggen, da cui partono gli 8 sentieri tematici del Latemarium, i quali culminano nella piattaforma panoramica LATEMAR.360° a 2.100 metri di altitudine. Il percorso LATEMAR.NATURA, ideale per le famiglie, è un viaggio a piedi tra i biotopi del Latemar, come il bosco alpino, il pascolo o l’alta montagna. Il LATEMAR.PANORAMA, direttamente sotto le rocce, offre scorci straordinari e dettagli sulle peculiarità geologiche delle vette. Dalla malga Laner Alm attraverso boschi ombreggiati e prati fioriti con lettini wellness il LATEMAR.RELAX scende a Obereggen. Il sentiero LATEMAR.ALP è preferito dalle famiglie con il passeggino, che camminano fra mucche, cavalli e pecore al pascolo, e tra le stazioni interattive dedicate alle montagne Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Seguendo il LATEMAR.ART ci si immerge nel museo a cielo aperto delle Dolomiti, impreziosito dai lavori di Dick Gordon, Sandro Scalet, Hidetoshi Nagasawa, Giampaolo Osele, Thorsten Schütt, Mauro Olivotto e Marco Nones. Gli sportivi prediligono invece il LATEMAR.UNESCO, escursione di difficoltà intermedia che sale fino al Rifugio Torre di Pisa (2671 m), l’unico in questo mondo alpino ricco di crepacci. Più semplice è il LATEMAR.METEO, percorso di 1 km senza dislivello, che dal Monte Agnello si snoda in direzione della località Tresca e del sentiero geologico del Dos Capèl. È pensato per scoprire in modo originale gli agenti atmosferici e i suoi effetti sul meteo. (Tel. 0471 619500, www.valdega.com)

Tutti a piedi, è la Giornata Nazionale del Camminare

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Venerdì 14 Dicembre 2018 ore 17:40:39
Classifica Album Fimi @LauraPausini @mengonimarco @CremoniniCesare @sferaebbasta @Salmolebon https://t.co/vSy50Evabf
Venerdì 14 Dicembre 2018 ore 16:21:49
I @CiuffiRossi protagonisti della puntata di #GulpMusic sabato 15 dicembre, alle 17.55, su @RaiGulp presenteranno i… https://t.co/zMyIyFshdk

Mailing List