The Dinner al cinema
Martedì 16 Maggio 2017

The Dinner al cinema

Una cena di lusso, una escalation nell'orrore, un grande interrogativo che tocca anche il pubblico

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

A ritmare il film The Dinner è proprio una cena tra fratelli e rispettive attuali mogli in un ristorante di lusso. E’ Stan Lohman (Richard Gere), membro del Congresso in corsa per la carica di governatore, accompagnato dalla giovane moglie Katelyn (Rebecca Hall), a invitare a cena in uno dei ristoranti più esclusivi della città, accompagnato dalla moglie Claire (Laura Linney), suo fratello minore Paul (Steve Coogan), un ex professore di storia, con diversi problemi psicologici e un senso di inferiorità rispetto al fratello. Con il procedere della cena, i cui diversi momenti sono annunciati con una didascalia e la presentazione della portata da parte del maitre, la storia prende corpo e i personaggi appaiono come a nudo, sempre meno coperti da convenzioni sociali. Scopriamo i rapporti tra loro, ma anche il motivo per cui è stata organizzata la cena. E ci arriviamo vedendo una tragica serata dei figli. È una escalation nell'orrore da cui nessuno esce indenne, seppure con gradazioni differenti. Ed è una escalation anche per il pubblico, che a poco a poco intuisce, fino a che le immagini non lasciano dubbi, almeno su quanto successo. Restano da capire le reazioni dei protagonisti, ma anche degli stessi spettatori. 

Il film è come se disegnasse un intarsio - ed è questo certamente uno degli aspetti più interessanti e che più contribuiscono a coinvolgere gli spettatori - perché, con fil rouge la cena, la storia è raccontata con molti flashback che permettono di capire i rapporti tra i vari protagonisti, tra i due fratelli, ma anche tra i loro figli. A intervallare questi momenti è l'evento più traumatico, con le azioni dei più giovani. Un valore meno pregnante per il pubblico italiano ha invece una sequenza che fa vivere la battaglia di Gettysburg tra unionisti e confederati durante la guerra di secessione, che vorrebbe far capire quanto l'attenzione di Paul sia concentrata sul libro che sta scrivendo piuttosto che sul figlio. Alla fine però forte sarà il dilemma tra proteggere i figli evitandogli la giusta punizione o dargli un esempio che gli permetterà di crescere in modo più sano. E sarà un dilemma destinato a toccare anche gli spettatori. Questo in un momento in cui i padri sembrano aver perso autorevolezza puntando invece sul tenere i figli adolescenti dentro un bozzolo protettivo, che potrebbe indurli a credere di poter compiere qualsiasi azione, senza doverne subire le conseguenze.

Il film è tratto dal romanzo La cena di Herman Koch, ugualmente scandito dalle diverse portate, dall'aperitivo in un lussuoso ristorante di Amsterdam – nel film l’azione è spostata in Usa - fino al dessert, il digestivo, la mancia (quest’ultima nel film non è indicata perché obbligatoria in Usa e compresa nel conto).

«Un thriller senza respiro dove nessuno è innocente» è il commento di Niccolò Ammaniti sul Corriere della Sera, leggibile sulla copertina del libro. Lo stile scelto per raccontare la storia su grande schermo accentua sicuramente questo aspetto. 

The Dinner
Regia Oren Moverman
Con Richard Gere, Steve Coogan, Laura Linney, Rebecca Hall, Chloe Sevigny

The Dinner al cinema
The-Dinner

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Lunedì 25 Settembre 2017 ore 18:45:01
#Striscia: a Belén Rodriguez, il primo tapiro d'oro della 30ª edizione @striscia @VStaffelli https://t.co/TaMfJJPqYw
Lunedì 25 Settembre 2017 ore 18:43:54
#ClaudioBaglioni direttore artistico e capitano squadra a #Sanremo2018 https://t.co/lOBh1BBhFc

Mailing List