The Deep Blue Sea visto a Milano al Teatro Manzoni
Martedì 4 Febbraio 2020

The Deep Blue Sea visto a Milano al Teatro Manzoni

Luisa Ranieri con la regia di Luca Zingaretti in una giornata drammatica

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Dalle nove a mezzanotte: in poche ore una vita cambia. E' quella di Hester Collyer Page (Luisa Ranieri) protagonista di The Deep Blue Sea di Terence Rattigan, ora a Milano al Teatro Manzoni, attorno alla quale ruota tutta la vicenda. Un vociare concitato prelude a una scoperta: una donna è distesa sul lato destro della scena, quasi invisibile al pubblico. È un tentativo di suicidio col gas. Maldestro, perché Hester non ha messo lo scellino dentro il contatore. È il primo indizio di una storia ambientata a Londra un lunedì negli anni ‘50, ma ancora decisamente attuale. A salvarla sono i vicini, pur eccessivamente impiccioni. Al punto da arrivare ad avvertire del suicidio il marito, che invece lei ha lasciato, andando a vivere con Freddie Page, di cui sta anche utilizzando il cognome. Il marito è un famoso, facoltoso giudice dell’Alta Corte; l'amante è un pilota d'aerei, ora disoccupato. Ma il cuore di Hester batte solo per Freddie. Quello di lei è un amore totalizzante, che la porta ad anteporre lui anche a se stessa. Lui dice che è per lei il sentimento più grande che ha provato, ma di quell'amore totalizzante ha paura e ancor più ha paura quando capisce che è proprio per una sua trascuratezza che lei ha tentato il suicidio. In realtà è la goccia che ha fatto traboccare quel vaso fatto di un amore a senso unico. Così è chiaro che per lei il tentativo di suicidio viene da un momento di disperazione, per lui è solo un problema. Da risolvere lasciandola. E allora, perché lei possa continuare a vivere, è meglio rispondere sperando che le cose cambino, ritornando a quella situazione da lei comunque accettata o decidere di dire «mai più»?

In questa storia altamente drammatica, ma vicina a tante realtà di ieri come di oggi, Luisa Ranieri disegna una donna per nulla opportunista, capace di amare accantonando l’orgoglio, pur consapevole che quello è un uomo che non sa amare nello stesso modo e anzi ne ha paura.

Lo spettacolo è come un puzzle che si compone davanti agli occhi degli spettatori, perché, secondo uno stile che piace molto, la storia è raccontata con tanti piccoli particolari, che emergono a poco a poco, tratteggiando l'atmosfera, gli eventi, i personaggi, lasciando comunque zone d’ombra, perché anche nella vita reale non si riesce mai a conoscere veramente gli altri e meno ancora si sa più di un tanto dei vicini di casa. Così cogliamo lo scorrere della giornata dalla luce che vediamo attraverso le grandi finestre ad arco in fondo alla scena. Guardando quella sala capiamo che lei viene da un ambiente sociale superiore a quello dell'amante: il suo è un amore per nulla motivato da fattori economici. Ugualmente solo per indizi riusciamo a conoscere qualcosa in più di Miller, l'ex medico che l'ha salvata e sembra davvero preoccuparsi della salute di lei. Ma come sia stato il suo passato poco ci è chiaro. Non è così anche nella quotidianità? Chi può dire di conoscere davvero tutto delle persone che ha accanto? Ma per Hester quello che è veramente importante è quella solidarietà che trova in Miller, che come lei non ha avuto paura di immergersi nel blu di un mare profondo - quell'amore a senso unico per lei - capendo alla fine la necessità di uscirne senza girarsi indietro.

The Deep Blue Sea
di Terence Rattigan
Con Luisa Ranieri
E con (in ordine alfabetico) Maddalena Amorini, Giovanni Anzaldo, Alessia Giuliani, Flavio Furno, Aldo Ottobrino, Luciano Scarpa
Regia Luca Zingaretti
scene Carmelo Giammello - costumi Chiara Ferrantini, luci Pietro Sperduti - musiche Manù Bandettini
a Milano al Teatro Manzoni, dal 30 gennaio al 16 febbraio 2020 (feriali ore 20,45 - domenica ore 15,30)

The Deep Blue Sea
The Deep Blue Sea

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Giovedì 27 Febbraio 2020 ore 15:06:00
La lite esplode tra Antonella Elia e Valeria Marini #GFVIP https://t.co/buNgPgQYc3
Giovedì 27 Febbraio 2020 ore 15:03:31
Coronavirus, Barbara d'Urso insegna come lavarsi le mani @carmelitadurso https://t.co/JLDwZE1RRN

Mailing List