Tempi Nuovi visto al Teatro Manzoni a Milano
Lunedì 11 Febbraio 2019

Tempi Nuovi visto al Teatro Manzoni a Milano

Libri, tecnologia, fotografie, momenti di vita nella commedia di Cristina Comencini con Maurizio Micheli e Iaia Forte

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Il sipario del Teatro Manzoni a Milano si apre su una stanza totalmente immersa nei libri, che fa da ambientazione a Tempi Nuovi, la commedia scritta e diretta da Cristina Comencini. Alle due grandi librerie laterali si aggiungono le pile di libri a terra. Qui si muove Giuseppe (Maurizio Micheli), storico di professione, antitecnologico convinto, come denunciano i termini che usa per raccontare i suoi problemi con il computer. Diversamente da Sabina (Iaia Forte), che in quanto giornalista si è sentita in dovere di aggiornarsi e ora usa il computer senza difficoltà. Se per i due genitori la tecnologia rappresenta un elemento con cui confrontarsi - favorevoli o contrari -, per i due figli Antonio e Clementina (Nicola Ravaioli e Sara Lazzaro) è un fatto scontato: altri sono invece per loro gli aspetti della vita su cui esprimere delle posizioni. Perché i «tempi nuovi», come li chiama la ex segretaria licenziata, non si declinano solo in digitale. Proprio dall'accostamento tra i diversi modi di vivere - non veri scontri - nascono i tanti colpi di scena che riserva la commedia. A raccontarli concorre la scenografia, mentre la colonna sonora, rappresentata dalla canzone “Ci vuole un fiore”, non appare casuale.

Molte sono le occasioni di sorriso e di risate con cui Maurizio Micheli non delude il pubblico. Siamo comunque di fronte a una commedia che sembra avere la leggerezza, quasi l'evanescenza di una nuvola, che velocemente abbandona l'aspetto originario.

In realtà la commedia, evitando ogni possibile spoiler, ha in sottofondo più spunti su cui riflettere, come la sempre più diffusa abitudine tra i giovanissimi a non leggere, la necessità di stampare le foto per poter conservare i ricordi della propria vita, ma anche come quei trent'anni che dividono la generazione dei millennians da quella precedente sembrano rappresentare un tempo ben più lungo. E se qualcuno pensa che oggi sia impossibile che qualcuno perfettamente integrato nel nostro tempo non possieda computer e nemmeno bancomat, Maurizio Micheli è lì pronto a smentirli. Nemmeno era più tecnologico Ennio Fantastichini, che aveva interpretato la commedia fino alla sua scomparsa e che Micheli ha sostituito.

Tempi Nuovi
scritto e diretto da Cristina Comencini con Maurizio Micheli e Iaia Forte
e con Sara Lazzaro e Nicola Ravaioli
Scene Paola Comencini, Costumi Antonella Berardi, Aiuto alla regia Paola Rota, Assistente alla regia Jacopo Angelini
Compagnia Enfi Teatro e Teatro Stabile del Veneto a Milano al Teatro Manzoni dal 7 al 24 febbraio 2019

 

Tempi Nuovi visto al Teatro Manzoni a Milano

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Venerdì 19 Aprile 2019 ore 17:35:07
Classifica Album Fimi @IlVeroUltimo @FabrizioMoroOff @AchilleIDOL #MassimoPericolo #BTS https://t.co/Lvs98CguVO
Venerdì 19 Aprile 2019 ore 16:05:39
#BallandoConLeStelle, sabato 20 aprile: @Simo_Ventura ballerina per una notte, e, per la prima volta, in pista anch… https://t.co/VDUgULZPgF

Mailing List