Teatro Manzoni di Milano, stagione 2020-2021
Lunedì 5 Ottobre 2020

Teatro Manzoni di Milano, stagione 2020-2021

Tanti attori famosi nel cartellone con commedie, momenti di risate, musicali, recital, spettacoli per i bambini

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Prosa, cabaret, spettacoli Extra e per famiglie: dal 9 ottobre il Teatro Manzoni di Milano riapre i battenti per la stagione 2020-2021. Questa si annuncia come una avventura particolare, commenta il direttore Alessandro Arnone, perché con la necessaria riduzione della capienza della sala del 50% per le norme anti covid (accompagnate da igienizzazione e tutte le misure di sicurezza) è stato necessario condividere i rischi con le produzioni, per poter continuare a offrire al pubblico degli spettacoli di qualità, senza compromessi, per un totale di 170-200 recite. Inoltre, ormai da anni la galleria Manzoni ha solo il teatro come punto di riferimento, dopo la chiusura del cinema e dei negozi. Resta invece come elemento positivo il sostegno ormai da 42 anni di Fininvest.

Questa stagione il pubblico troverà in scena molti attori che ha già visto sul palco del Manzoni, impegnati in spettacoli sia classici che ispirati a famosi film, che decisamente contemporanei.

La stagione di prosa (8 spettacoli con 13 repliche e una doppia) chiude infatti proprio con Amore mio aiutami, che, dal 25 maggio al 6 giugno, vede in scena Corrado Tedeschi e Debora Caprioglio, che non cercano di imitare Alberto Sordi e Monica Vitti protagonisti del famoso film e invece trasferiscono al pubblico tutta la emozione di questa che è comunque una storia d’amore (nella foto di Pino LePera). Un’altra ispirazione cinematografica si ha con I soliti ignoti (nella foto Lanzetta-Capasso), che dal 9 al 21 febbraio 2021 vede in scena Vinicio Marchioni (anche regista) con Giuseppe Zeno, impegnato nel ruolo che è di Gassman nel film, affiancato da altri attori che impersonano tutti i personaggi amati nella pellicola di Monicelli. Un film decisamente più recente, come Mine vaganti è di ispirazione allo spettacolo in programma dal 9 al 21 marzo diretto da Ferzan Ozpetek, per la prima volta impegnato in una regia teatrale dopo tre opere liriche. Se la storia è comunque quella vista al cinema, la messa in scena è decisamente teatrale, con il pubblico coinvolto nel ruolo degli abitanti del paese e con continue incursioni in sala degli attori che coinvolgono gli spettatori. È una attrice, che proprio Ferzan Ozpetek ha fatto conoscere al cinema, la protagonista di Don Chisciotte, spettacolo sospeso per la pandemia.Dal 19 al 31 gennaio 2021 sono in scena Alessio Boni accanto a Serra Yilmaz nell’insolito ruolo di Sancho Panza. Classico teatrale, ma rivisitatosecondo l’adattamento e la regia di Francesco Bellomo, e anche con un finale nuovo rispetto a quello scritto da Pirandello, è Liolà, presentato dal 20 aprile al 2 maggio 2021 in un italiano sicilianizzato, ma pur sempre perfettamente comprensibile. Nel ruolo del titolo è GiulioCorso, che canta, balla, recita in uno spettacolo dove la musica è un altro elemento importante della messa in scena.

È invece un classico della comicità, che garantisce risate continue, lo spettacolo previsto nel cartellone di prosa dall’11 al 23 maggio (nella foto). Anche questo bloccato la scorsa stagione, è Se devi dire una bugia dilla grossa con, tra i tanti attori, Paola Quattrini nel ruolo che interpreta fin dalla prima edizione del 1986. E’ invece un quasi classico della commedia brillante (gradito ritorno a Milano) Scusa sono in riunione… ti posso richiamare? scritto, diretto e interpretato da Gabriele Pignotta affiancato in questa edizione daVanessa Incontrada, dal 10 dicembre al 1° gennaio 2021. Altra commedia divertente, questa volta tutta al femminile, dal 24 novembre al 6 dicembre, è Queste pazze donne, che le tre attrici, Benedicta Boccoli, Rosita Celentano, Milena Miconi, sono sicure piacerà molto al pubblico femminile che vi si ritroverà mentre per gli uomini sarà un’opportunità per capire un po’ di più dell’universo femminile.

Totalmente rivisitato causa covid appare il Festival della magia, comunque in programma nei primi giorni del 2021 con il titolo Il mago de Milan. Raoul Cremona protagonista intreccerà giochi di prestigio con racconti personali legati alla scoperta delle proprie radici e della magia: aspetti divertenti ma strani, come racconta lui stesso, che nella storia della sua famiglia trova una contessa, un imbianchino, un clown. Questo è uno degli appuntamenti del Cartellone Cabaret, che vede tra l’altro gli spettacoli di Antonio Ornano dal titolo L’Ornano furioso, di Giovanni Vernia, Frank Matano, Angelo Duro e alcune sorprese, come Gli uomini vengono da Marte Le donne da Venere in una inedita versione femminile portata in scena da Debora Villa dal 25 al 28 febbraio per un’ora e mezza di risate, mentre Andrea Pisani e Luca Peracino (i PanPers) portano 10 anni di minchiate, che prevede la possibilità per il pubblico di scegliere che cosa vedere, oltre a quattro momenti totalmente inediti. Incontro non convenzionale il 31 marzo è poi quello tra Moni Ovadia e Dario Vergassola, Un ebreo un ligure e l’ebraismo, definito un dialogo sapido con momenti di riflessione e umorismo: è come una riunione di condominio fatta alle Cinque Terre, commenta Vergassola.

Con 11 spettacoli si annuncia il Cartellone Extra, che inizia con un omaggio ai Queen il 9 e 10 ottobre Queenmania Rhapsody, prosegue con altri momenti musicali come gli omaggi a Mia Martini Almeno tu nell’universo (11.11) e Abba Dream (22.3) che si annuncia con coreografie e costumi decisamente colorati, stile Abba appunto; e Siamo musica il 9 novembre. Quest’ultimo, portato da Emiliano Toso, si annuncia più come una esperienza, perché, come spiega il biologo compositore, il pubblico avrà la possibilità di stare bene durante il concerto, che unisce musica, danza, biologia, cellule. Omaggi differenti, pensieri, canzoni compongono il recital Eleganzissima di Drusilla Foer il 29 e 30 marzo. Una incursione nel mondo di Dante Giotto è proposta da Vittorio Sgarbi, che continua così, dal 23 al 28 marzo, il suo percorso nel racconto di grandi personaggi italiani. Altri tre spettacoli della stagione Extra sono invece legati alla pandemia, pur con modalità differenti: dal 20 al 22 novembre sarà possibile vedere E' questa la vita che sognavo da bambino? lo spettacolo con Luca Argentero (nella foto di Stefano Pollio) diretto da Edoardo Leo, primo spettacolo sospeso causa covid, che porta gli spettatori all’interno dei suoi sogni da bambino. Ugualmente sospeso causa covid è (S)legati con Jacopo Maria Bicocchi e Mattia Fabris, che l’8 novembre porta gli spettatori all’interno di una vicenda eccezionale, ma reale degli anni 80 nel mondo della montagna: unisce avventura, suspense, amicizia con un lieto fine. È invece Milano protagonista di altre tre date (che potrebbero diventare quattro), la domenica sera con un ospite importante per Milano intervistato da Alessandro Milan con un contorno di canzoni di Leonardo Manera (Oh mia bela Madunina).

Il 22 febbraio è anche annunciata una incursione nel mondo della danza con Il lago dei cigni portato dalla compagnia di Raffaele Paganini.

La stagione Family comprende vari spettacoli, anche se è stato annullato Transilvania 1 e 2 che era programmato per il giorno di Halloween. Il 14 e 15 novembre è invece annunciato Il Gruffalò. Inoltre altri momenti per i piccoli spettatori con protagonisti il Grinch, Biancaneve, Pinocchio, la cicogna.

Dunque, un cartellone variegato, che può soddisfare gusti differenti per un pubblico di tutte le età, che sa di poter trovare una sala allestita in modo da garantire spettacoli, con divertimento, evasione, riflessioni, ma sempre in totale sicurezza.

aggiornamento del 20 ottobre 2020

Teatro_Manzoni
Teatro_Manzoni
Teatro_Manzoni

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Mercoledì 21 Ottobre 2020 ore 15:44:31
Shalpy pubblica la sua canzone per il Natale, "Let it snow" sarà disponibile dal 28 Ottobre per il mercato internaz… https://t.co/7VGbeo79Fc
Mercoledì 21 Ottobre 2020 ore 15:37:18
Alfonso Signorini: lunedì prossimo entreranno al “GFVIP” tre nuovi concorrenti che faranno cadere molte maschere e… https://t.co/ZUaied7dcX

Mailing List