Teatro Libero a Milano stagione 2019-2020
Venerdì 25 Ottobre 2019

Teatro Libero a Milano stagione 2019-2020

Spettacoli delle compagnie di Corrado Accordino e Manuel Renga, due residenze, ospitalità e il siciliano Palco Off

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Due residenze caratterizzano l'inizio e la conclusione della stagione 2019-2020 del Teatro Libero a Milano, dal titolo Incroci. Sono lunghe residenze che consentono un mese di prove in teatro a due giovani compagnie. In apertura di stagione, dal 31 ottobre al 3 novembre, è in scena la Compagnia Oderstrasse con U!, che prende spunto da Gli uccelli di Aristofane: «attraverso uno studio sulla fisicità, sia singola, che corale, viene raccontata la contrapposizione tra individuo e società». E’ invece una riscrittura teatrale a partire dal Tito Andronico di Shakespeare il progetto residenza,produzione IF Prana, che chiude la stagione dal 28 al 31 maggio. Si intitola Due volte Tito con sottotitolo Sopravvivere alla tragedia.

Il cartellone studiato dai direttori artistici Corrado Accordino e Manuel Renga vede alcuni spettacoli delle loro compagnie, oltre ad alcune ospitalità. Mensilmente si inserisce Palco Off con una connotazione siciliana (anche negli assaggini).

Tra i ventitré spettacoli in cartellone come produzione della Compagnia Teatro Binario 7 Corrado Accordino porterà in scena Jekyll e Hyde ovvero Io e la Bestia (dal 4 al 15 dicembre 2019), tratto dal romanzo di Stevenson, di cui curerà anche la regia e la drammaturgia. Dal 5 al 10 maggio 2020, ambientata nel mondo del calcio è prevista la prima nazionale di Mister, che rinnova e consolida la collaborazione tra Corrado Accordino e Marco Ripoldi, volto noto de Il Terzo Segreto di Satira. L’intelligenza come malattia è il tema di Come sono diventato stupido, dal 23 al 26 gennaio 2020, con regia e drammaturgia di Corrado Accordino, anche interprete. Dal 19 al 22 marzo 2020 si parla invece di adolescenti con D.A.S. Dai forma al tuo futuro di Michela Tilli con la regia di Valentina Paiano.

Prodotti dalla compagnia Chronos3 di Manuel Renga sono Il vizio della forma (dal 23 al 26 aprile 2020), che esplora il sistema di relazioni fra gli individui; Testastorta. La storia inventata (dal 30 gennaio al 2 febbraio 2020), con la drammaturgia di Tobia Rossi e la regia di Manuel Renga, presentato come «una fiaba che mette in luce alcuni buchi neri della nostra storia, eventi che la mente vuole dimenticare, vuole epurare perché troppo dolorosi, che invece devono restare indelebili».

A completare il cartellone sono delle ospitalità. Produzione Caterpillar è A braccia aperte (7-10 novembre) con degli amici che si ritrovano una volta all’anno; con un confronto padre-figlia è Bedbound (20-23 febbraio), mentre Piero. L’italianò (28 novembre-1° dicembre) è dedicato al cantautore Piero Ciampi.

Prime milanesi sono Tabù (dal 2 al 9 aprile 2020) con Monica Faggiani e Angelo Tronca che parlano proprio di tabù; con un titolo particolarmente indicativo è Ansia (dal 26-29 marzo) di Marco S. Bellocchio; mentre inquietante e divertente con un colpo di scena finale è Il gioco (dal 9 al 12 gennaio 2020).

Non mancano i monologhi. Come quello di Massimiliano Loizzi, Quando diventi piccolo (dal 19 al 22 dicembre 2019) storia di un uomo di sinistra in Italia. Segue Non tutto il male viene per nuocere, ma questo sì (dal 28 al 31 dicembre 2019), che racconta l’eterno scontro tra aspettative e realtà. Con Fame mia. Quasi una biografia (dal 6 al 9 febbraio 2020), si parlerà di cioccolato, di desideri, di ossessioni, di denutrizione.

Tra tanta prosa si distingue Stanze, spettacolo di danza (13-15 gennaio 2020) con performance tra fisicità e ricerca.

Una volta al mese, da venerdì a domenica, la drammaturgia contemporanea continua con gli spettacoli di impronta siciliana della rassegna Palco Off. Si inizia con Quanto resta della notte (15-17 novembre) per superare il dramma della morte; Didon Now (17-19 gennaio 2020) con protagonista Didone; Legittima difesa (14-16 febbraio 2020) sulla necessità di difendersi dalla violenza ingiusta di una rapina; Con sorte (13-15 marzo 2020) sulla mafiosità come cultura e lo spettacolo di teatro-canzone Icaro (17-19 aprile 2020). Gli spettacoli sono preceduti da degustazioni di prodotti siciliani e seguiti da incontri con gli attori e ospiti per approfondimenti. Inoltre verranno sorteggiati degli spettatori che riceveranno degli omaggi tipici dell’arte siciliana.

teatro_Libero
teatro_Libero

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Sabato 19 Settembre 2020 ore 15:35:55
#DomenicaIn: ospiti di domenica 20 settembre, alle 14:00 su Rai 1 https://t.co/DBURAv6ILU
Sabato 19 Settembre 2020 ore 15:24:39
“Live - non è la d'Urso”: ospiti di domenica 20 settembre, in prima serata su Canale 5 #noneladurso @carmelitadurso… https://t.co/qc9fFYHYYi

Mailing List