Teatro Elfo Puccini stagione 2019-2020
Venerdì 7 Giugno 2019

Teatro Elfo Puccini stagione 2019-2020

La Storia si fa spettacolo, affiancata da novità da scoprire e titoli famosi

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

La Storia sale sul palcoscenico del Teatro Elfo Puccini a Milano per la stagione 2019-2020, che ha come simbolo un cuore, disegnato daGiosetta Fioroni e accompagnato dalle parole «Il teatro del cuore e il cuore del teatro».

Tra i 60 titoli in cartellone troviamo 23 produzioni, a partire dalla nuova versione di Angels in America, che getta uno sguardo inquietante sul nostro presente.Grande affresco in due parti, dal 26 ottobreal 24 novembre conta su Angelo Di Genio come nuovo protagonista.

Risultato di una coproduzione con Lac Lugano è Diplomazia, di cui vi abbiamo parlato presentando la stagione di LuganoinScena. La pièce vede fronteggiarsi a Parigi durante l’occupazione nazista, nella notte tra il 24 e il 25 agosto 1944, il generale Dietrich von Choltitz, che ha l’ordine di radere al suolo la città e il console svedese Raoul Nordling. Nei due ruoli, Elio De Capitani e Ferdinando Bruni, affiancati da Michele Radice, Alessandro Savarese, Simon Waldvogel (13 marzo - 9 aprile 2020).

Altro titolo che rientra nell’attenzione alla storia è In piedi nel caos, ambientato durante la guerra in Cecenia (16 gennaio - 2 febbraio). E ancora, Open la mia storia di Andre Agassi (5 - 17 novembre) secondo la lettura scenica di Invisibile Kollettivo, che in queste settimane sta riprendendo L'avversario. Punta l’attenzione su una storia italiana, ambientata durante la prima guerra mondiale, Cercivento (17 - 29 marzo), che racconta di due alpini accusati di insubordinazione, in realtà consci della follia del comando a cui avevano disubbidito.

Tra le altre novità troviamo Quel che accadde a Jack Jack Jack e Jack (14 - 19 gennaio), definito una commedia dai toni scuri e grotteschi. Definito ugualmente «una favola nera tra Milano Palermo e New York» è Farfalle (10 - 15 marzo) di Emanuele Aldrovandi, di cui  dal 28 aprile al 17 maggio si potrà rivedere anche Robert e Patti, personaggi che con Robert Mapplethorpe e Patti Smith hanno in comune il nome, ma non altrettanta fama. Con la scena centrale e il pubblico tutto intorno sarà la nuova versione di Edipo re, studiata da Ferdinando Bruni e Francesco Frongia (14 febbraio - 8 marzo). Un altro modo di affrontare la scena teatrale si ha con Generico Utilitè, con il sottotitolo Fantasmi al Teatro Elfo Puccini, che porterà il pubblico nei diversi spazi del Teatro. La diversità, in particolare la cecità, sarà al centro di Alla luce in programma dal 21 ottobre al 3 novembre.

A questi si aggiungono molti altri titoli ripresi dalle precedenti stagioni, tra i quali L'importanza di chiamarsi Ernesto e Atti osceni nell'ambito del progetto Oscar Wilde.

L'attenzione alla storia ritorna anche in alcune ospitalità. Troviamo Acqua di colonia di Elvira Frosini e Daniele Timpano, che dal 27 novembre al 1° dicembre affronta il tema del colonialismo italiano, mentre ci porta sul confine Usa-Messico, con sottotitolo Una tragedia musicale americana, Arizona dello spagnolo Juan C. Rubio con Laura Marinoni e Fabrizio Falco dal 19 novembre al 1° dicembre. Con un titolo già in parte illuminante si annuncia Guerra santa di Fabrizio Sinisi dal 4 al 9 febbraio. Una parte importante della nostra storia contemporanea arriva dal 18 al 23 febbraio con Paolo Borsellino. Essendo Stato. E ancora va in scena la nostra storia con Italia anni dieci di Edoardo Erba e la regia di Serena Sinigaglia (16 - 19 giugno). La scienza e l’apporto a questa da parte delle donne emerge, dal 14 al 19 aprile, in Einstein & me di e con Gabriella Greison e le voci di Giancarlo Giannini e Cinzia Spanò per Albert Einstein e Marie Curie.

Tra i titoli di forte appeal troviamo Fronte del porto con la regia di Alessandro Gassmann dal 12 al 17 maggio (nella foto); Il piacere dell'onestà di Pirandello dal 3 al 5 dicembre, seguito da Aspettando Godot di Beckett, mentre Valerio Binasco affronterà Arlecchino servitore di due padroni dal 28 gennaio al 4 febbraio. Da recuperare, andati in scena in altri teatri di Milano, sono Sospetti di Barrie Keeffe con la regia di Bruno Fornasari e Tommaso Amadio in scena dall’11 al 16 febbraio con tema il potere come forma di abuso, ambientato nell'Inghilterra del 1979 nella notte che portò alla vittoria della Thatcher; Munch di e con Corrado Accordino (16-20 giugno).

Un teatro che pulsa come un cuore, dunque. E che può contare su rassegne e molti altri spettacoli, oltre a questi, tutti da scoprire.
Nelle foto di Laila Pozzo Open la mia storia, Angels in America
Un momento della presentazione della stagione nella foto di Valeria Prina

Elfo_Puccini
Elfo_Puccini
Elfo_Puccini

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Domenica 16 Giugno 2019 ore 12:14:56
Il grande Vasco Rossi si racconta davanti alle telecamere del docuconcerto "Siamo Solo Noi" di Giorgio Verdelli a l… https://t.co/8Y2PYdZ15E
Venerdì 14 Giugno 2019 ore 17:27:12
Classifica Album Fimi 1 @lorenzojova 2 Alberto Urso 3 Giordana Angi 4 @IlVeroUltimo 5 Avicii https://t.co/kt4b6nWjif

Mailing List