Senza filtro visto in streaming per la rassegna Ieri e Oggi
Mercoledì 24 Marzo 2021

Senza filtro visto in streaming per la rassegna Ieri e Oggi

L’atmosfera di Alda Merini prende vita con una sorpresa finale

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Che cosa sta avvenendo al bar Charlie? Per lo spettatore in streaming è una scoperta da vivere poco a poco. La si è vissuta durante la visione online di Senza filtro nell’ambito della rassegna Teatro 2.0 Live Streaming “Ieri e Oggi”. Per l’occasione il locale milanese Après-coup è diventato il bar Charlie, dove si muove Rossella Rapisarda: chi è? Abito bianco con varie scritte rosse sulle maniche, cappello nero, circondata da tanti fogli a terra la vediamo seduta a un tavolino davanti alla macchina da scrivere. Ma la macchina da scrivere è vecchia, è girata dall’altro lato ed è un chiaro indizio: non è lei che sta scrivendo. Tanti accenni di parole, tanti segnali, una atmosfera che diventa sempre più coinvolgente ed è quell’atmosfera in cui si muoveva Aldina, come la sentiamo chiamare in scena. È Alda Merini. Di lei come spettatori scopriamo la voglia di vivere, il desiderio di amore, i tanti rapporti con gli altri frequentatori del bar Charlie, il gusto di raccontare barzellette, il piacere di circondarsi di musica, da canzoni come Johnny Guitar a 24 mila baci di Adriano Celentano, che in scena diventano parte della colonna sonora interpretata dal vivo da Marco Pagani, in grado di rendere l’idea di quel mondo interiore e di quei tormenti che le erano propri. E ancora, le sigarette fumate senza filtro, la lunga collana di perle, il rossetto proprio rosso, qualche nome: Carniti, Ripa di Porta Ticinese, Ospedale San Paolo, ma anche l’insonnia, l’elettroshock, il Serenase, il Veronal. E poi la scritta “1 novembre” che la protagonista Rossella legge sull’ultimo foglio inserito nella macchina da scrivere. Quelle che come spettatori sentiamo sono parole che sintetizzano momenti di vita, ricordi degli amici più vicini e frequentatori di quello stesso bar, raccontati agli autori della pièce, la stessa Rossella Rapisarda e Fabrizio Visconti (anche regista). Insieme si crea sulla scena quella atmosfera che circondava Alda Merini: la evoca la protagonista. Chi sia lo scopriamo solo all’ultimo: una piccola sorpresa, pur perfettamente in tema con la poetessa milanese e altrettanto giusta per il fascino dello spettacolo. Che nella versione online non perde di appeal, grazie alle riprese su più piani: per lo spettatore diventa uno sbirciare tra storie e ricordi, senza farsi notare per non interrompere quella magia, ricreata dalla fantasia.

Come nelle altre quattro precedenti puntate che hanno fatto parte della rassegna in streaming “Ieri e Oggi” a chiudere è l’incontro tra Luca Cecchelli ideatore della rassegna, e Rossella Rapisarda, Fabrizio Visconti, Marco Pagani, che hanno raccontato come è nata la pièce, risultato di tanti racconti per una gigantesca aneddotica, che alla fine hanno permesso di raccontare chi era Alda Merini, piuttosto che quella poesia comunque da lei nata.

Intanto la compagnia Eccentrici Dadarò, che ha prodotto Senza filtro, è in prova con il prossimo spettacolo, che dovrebbe – il condizionale ormai è d’obbligo – andare in scena al Teatro Litta dal 27 aprile al 2 maggio 2021. E’ Revolutionary Road di Renato Gabrielli con Rossella Rapisarda, Stefano Annoni, Daniele Gaggianesi, la regia e disegno luci di Fabrizio Visconti, le musiche originali di Marco Pagani. E’ la storia di una lei e un lui convinti di essere superiori a quell’ambiente borghese in cui si sentono prigionieri. Finché…

Parte del ricavato di Senza filtro in streaming verrà donato alla Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Neurologico “Carlo Besta” di Milano. Perché, come ricordano loro, l’arte cura.

Senza filtro

Articoli Correlati

scopri tutto
Martedì 13 Aprile 2021 ore 17:07:04
#MaurizioCostanzoShow Tommaso Zorzi e Francesco Oppini cantano "Your Song" al Maurizio Costanzo Show https://t.co/mCkvyQWkR1
Martedì 13 Aprile 2021 ore 16:22:37
#MaurizioCostanzoShow https://t.co/3BNmC7qT2f

Mailing List