Sanremo 2018: la quarta serata
Sabato 10 Febbraio 2018

Sanremo 2018: la quarta serata

Cristian Pedrazzini
scarica l'articolo in formato pdf

La quarta serata del Festival targato Baglioni si aggiudica ancora l’ennesima esplosione di ascolti infatti è stata seguita in media da 10 milioni 108 mila telespettatori con il 51.1% di share. A mantenere l’atmosfera rock ci ha pensato anche il trio Baglioni, Hunziker e Favino quando in apertura di serata si sono presentati sul palco muniti di chitarra elettrica e hanno intonato il brano del cartone animato forse più conosciuto “Heidi” un una versione davvero particolare e gradita dal pubblico. Prima di iniziare  la gara, che avrebbe decretato il vincitore delle nuove proposte e l’esecuzione per tutti i 20 big con i duetti sulle note della loro canzone, Michelle presenta al pubblico la Giuria degli Esperti, presieduta dal compositore Pino Donaggio, e composta da Milly Carlucci, Gabriele Muccino, Rocco Papaleo, Andrea Scanzi, Serena Autieri, Giovanni Allevi e Mirca Rosciani.

Comincia poi la gara con le 8 nuove proposte, che si sono esibite in quest’ordine: Leonardo Monteiro con “Bianca”, Mirkoeilcane con “Stiamo tutti bene”, Alice Caioli con “Specchi rotti”,  Ultimo con “Il ballo delle incertezze”, Giulia Casieri con “Come stai”, Mudimbi con “Il mago”, Eva con “Cosa ti salverà” e infine Lorenzo Baglioni con “Il congiuntivo”. Prima dell’elezione del vincitore per dare il tempo all’elaborazione dei risultati definitivi, come vuole la tradizione per la serata del venerdì, inizia l’esibizione dei 20 artisti accompagnati da un ospite che duetta sulle note del brano presentato al 68° Festival. Si sono cosi avvicendati sul palco Renzo Rubino e Serena Rossi con “Costruire”, Le Vibrazioni e Skin con “Così sbagliato”, Noemi e Paola Turci con “Non smettere mai di cercarmi”, Mario Biondi, Ana Carolina e Daniel Jobim con “Rivederti”, Annalisa e Michele Bravi con “Il mondo prima di te” e ancora Lo stato sociale, Paolo Rossi e il Piccolo Coro dell'Antoniano con “Una vita in vacanza”. Arriva poi il momento del primo ospite ovvero la signora del rock italiano, la Gianna Nazionale che bella ed energica come sempre ha regalato al pubblico “Fenomenale” estratto dal suo ultimo lavoro “Amore Gigante”, ma il momento ancora più bello e toccante è stato quando la rocker ha duettato con Claudio Baglioni sulle note di “Amore bello” concludendo il pezzo con un abbraccio meraviglioso tra i due che ha portato il pubblico presente in sala ad una standing ovation scrosciante di appalusi per l’armonia che si era creata sulle note di quella canzone interpretata magistralmente dai due, che hanno saputo unire due voci cosi diverse, ma cosi uniche al tempo stesso.

Riprende poi la la gara dei Campioni con l’esibizione di Max Gazzè, Rita Marcotulli e Roberto Gatto con “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno” a seguire i Decibel e Midge Ure con “Lettera dal Duca”, Ornella Vanoni, Bungaro, Pacifico e Alessandro Preziosi con “Imparare ad amarsi”, Diodato, Roy Paci e Ghemon con “Adesso” infine Roby Facchinetti, Riccardo Fogli e Giusy Ferreri con “Il segreto del tempo”

La gara viene interrotta per il verdetto del brano vincitore nella categoria Nuove Proposte che ha visto sul podio aggiudicandosi il Leone d’argento Ultimo con “Il ballo delle incertezze”, lui 22enne romano, mescola canzone d'autore e hip-hop e ama definirsi Cantautorap. Il brano vincitore inoltre, grazie al suo testo, ha vinto il "Premio Lunezia 2018" perché ritenuto il più interessante tra i giovani in gara quest'anno al Festival. Questa la motivazione: "Per le parole in perfetto equilibrio con un crescendo musicale che tiene sospesi fino alla fine. La voce tesa e convincente ne completa il messaggio musical-letterario". Secondo posto Mirkoeilcane, con “Stiamo tutti bene” che si aggiudica il Premio della Critica Mia Martini assegnato dalla Sala Stampa Ariston Roof; Terzo Mudimbi con “Il Mago”. Ad Alice Caioli la giovane cantautrice siciliana, viene assegnato il Premio della Sala Radio-Web-Tv Lucio Dalla per il suo brano "Specchi Rotti"

La serata riprende con l’ascolto di altri due duetti: Enzo Avitabile, Peppe Servillo, Daby Tourè e Avion Travel con “Il coraggio di ogni giorno” e poi Ermal Meta, Fabrizio Moro e Simone Cristicchi con “Non mi avete fatto niente”, Giovanni Caccamo e Arisa con “Eterno”, Ron e Alice con “Almeno Pensami”, Red Canzian e Marco Masini con “Ognuno ha il suo racconto”, The Kolors, Tullio De Piscopo e Enrico Nigiotti con “Frida (Mai, mai, mai)”.

La gara poi si ferma nuovamente per la consegna di un riconoscimento molto importante, Claudio Baglioni consegna il Premio Regione Liguria per la Carriera alla grande Milva, a ritirare il riconoscimento è Martina Crognati, figlia della cantante, che legge un testo della madre “Ero solo una bambina quando sono venuta qui per la prima volta nel 1961, la mia carriera è stata una bellissima favola, ma tutte le carriere hanno una fine. Sono venuta qui a Sanremo 15 volte. Ho portato tanta musica l’ultima mia partecipazione è, stata nel  2007 con  Giorgio Faletti. Non sono qui, mia figlia mi presta la sua energia e presenza, grazie a Baglioni che indirettamente mi ha portata qui per la 16ma volta e grazie al mio pubblico". "La musica spazza via la polvere dalla vita e dall’anima degli uomini ma perché questo posso succedere, bisogna studiare, attingere al passato perché possa modellare e arricchire i sentimenti e le emozioni del presente”

Dopo questo bellissimo momento è la volta una nuova svolta rock sul palco dell’Aristion, questa volta a pensarci è stato Piero Pelù che duetta insieme a Baglioni, in un omaggio a Lucio Battisti, sulle note di  “ll tempo di morire” in chiave rock ottenendo il consenso del pubblico.

Riprende la gara dei Campioni, con: Luca barbarossa e Anna Foglietta in “Passame er sale”, Nina Zilli e Sergio Cammariere con “Senza appartenere” ed infine Elio e le storie tese e i Neri per caso con “Arrivedorci”.

Dopo qualche momento di attesa per l’elaborazione dei dati arriva anche per la quarta sera la famigerata classifica, che vede protagonista il voto della Giuria degli Esperti e come ormai consuetudine, viene divisa in tre fasce:
Zona Blu: Max Gazzè, Luca Barbarossa, Giovanni Caccamo, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Ron, Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico, Diodato e Roy Paci.
Zona gialla: Le Vibrazioni, Annalisa, The Kolors, Avitabile e Servillo, Red Canzian, Lo Stato Sociale.
Zona Rossa: Decibel, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Noemi, Renzo Rubino, Mario Biondi, Elio e le Storie Tese, Nina Zilli.

Sanremo-2018

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Martedì 16 Luglio 2019 ore 15:23:18
Mostro annuncia oggi il suo nuovo “The Warriors Tour” con 4 attesissimi live! https://t.co/bA7k5HEKUJ https://t.co/3YYAv68anT
Martedì 16 Luglio 2019 ore 12:36:24
#BattitiLive: secondo appuntamento mercoledì 17 luglio in prima serata su Italia 1 con Alan Palmieri ed Elisabetta… https://t.co/cbIcbuqXxl

Mailing List