Quasi Solo rassegna di danza contemporanea e teatro fisico
Mercoledì 4 Marzo 2020

Quasi Solo rassegna di danza contemporanea e teatro fisico

4 aprile, 9 aprile, 9 maggio 2020 a Milano, alla Fabbrica del Vapore

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

La danza contemporanea italiana e internazionale e il teatro fisico sono al centro della nuova edizione della rassegna Quasi Solo presentata dal Circuito Claps. Sono tre appuntamenti 4 e 9 aprile, 9 maggio 2020 a Milano, allo Spazio Fattoria (Fabbrica del Vapore).

Sono come nuvole danzanti, grazie a enormi parrucche bianche, i 5 danzatori della compagnia italo-francese MF di Francesco Colaleo e Maxime Freixas. Il loro spettacolo Farde Moi è in scena  sabato 4 aprile, alle ore 21 (nella foto).

Un triplo appuntamento è in programma giovedì 9 aprile, dalle ore 21. Daniele Albanese porta uno step del suo HOME_STUDIO#1, che evoca immagini di fuga, evasione, abbandono della propria terra d’origine alla ricerca di altri luoghi da poter chiamare «casa».

A seguire va in scena una Serata eXpLo – tracce di giovane danza d’autore. Nel passo a due You deserve a lover, Giovanni Napoli contrappone un movimento contemporaneo viscerale alle dolci note di un pianoforte. La coreografia parla di una storia d’amore ma anche della voglia di allontanarsi e di ritornare: sguardi intensi, il calore di un abbraccio, il significato di un piccolo gesto.

T.I.N.A. - There Is No Alternative è un dialogo giocato sul filo tra reale e visionario, con sconfinamenti ironici e onirici, con Giselda Ranieri che prova a definirsi tra mille puntini di sospensione ansiogena. Un lavoro breve tra parola e gesto, epico e ordinario, ordine e caos.

Sabato 9 maggio – in collaborazione con Europe City Project Milano - si apre alle ore 17 con una tavola rotonda dal titolo Circondance, che si propone di allargare l’orizzonte sullo spettacolo dal vivo esplorando i confini e i punti di contatto tra danza e circo contemporaneo.

Alle 21 iniziano i tre spettacoli della serata. Apre Flavio D’Andrea, con la performance En-Chor, che si chiede se un corpo atletico di 100Kg per quasi 2 metri, icona della forza e della potenza, può risultare fragile, leggero, delicato.

A seguire, un estratto di Unraveled Heroes con Pieradolfo Ciulli e Cesare Benedetti di Fattoria Vittadini. Un viaggio coreografico reale e fantastico sui sogni e le paure.

Il circo contemporaneo chiude l’edizione 2020 di Quasi Solo, con la partecipazione di Alessandro Maida della compagnia MagdaClan. Lo spettacolo Dieu me doit des explications (nella foto) è presentato con le parole «Uno strano acrobata gioca, taglia diagonali sempre alla ricerca di una stabilità impossibile, perché - al contrario di un giocoliere - si fa portare e lanciare dalla sua stessa palla. È la magia della fragilità degli oggetti, in bilico tra minuziosa precisione nel “piccolo” e sfacciata energia del “grande”».

Durante tutti gli appuntamenti il pubblico può assistere alla Proiezione video del contest “La danza in 1 minuto” con opere di videodanza innovative, coraggiose e di forte impatto cinematografico.

 

Die

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Giovedì 13 Agosto 2020 ore 22:04:01
Nadia ♥️ #LeIene #NadiaToffa https://t.co/8ektP80jUP
Mercoledì 12 Agosto 2020 ore 10:33:08
Le Iene per Nadia, il ricordo a un anno dalla sua scomparsa: giovedì 13 agosto in prima serata su Italia1… https://t.co/23kKpkRyXv

Mailing List