Puglia: alla ricerca di masserie
Sabato 24 Febbraio 2018

Puglia: alla ricerca di masserie

Lara Gozzi
scarica l'articolo in formato pdf

Forse perché si è appena conclusa la 68 edizione di Sanremo, pensavo a quanti cantanti pugliesi abbiamo visto salire sul palco del Festival …e visto che devo scegliere dove trascorrere qualche giorno di ferie son partita per la Puglia in cerca di paesaggi e di sapori in questa grande Regione ispiratrice di tanta musica.

Opto per la provincia di Taranto dove esiste una zona ricca di storia, di cultura meno nota rispetto a quella delle grandi città o delle località che si affacciano sul mare.

Raggiungo Martina Franca, famosa per i suoi festival musicali e di cabaret ma anche per la sua architettura barocca;  m’incanta lo scorcio sulla val d’Itria, ricca di trulli sparsi su tutto il territorio rurale diversamente collocati rispetto a quelli della  ben più conosciuta Alberobello che sono invece situati nel centro cittadino. 

Proseguendo a sud mi imbatto nella Riserva Naturale “Bosco delle Pianelle, un'area boschiva molto rigogliosa con lecci, querce e macchia mediterranea di un verde scuro intenso, itinerario adatto alle famiglie con figli che cercano un po’ di relax nella natura. 

Raggiungo così la località di Crispiano, denominato “il paese delle cento Masserie”: subito cerco una mappa e qualche informazione più dettagliata e proprio di fronte all’ufficio d’informazione turistica trovo una piccola gravina, tipica morfologia carsica della Murgia; ce ne sono diverse su tutto il territorio alcune di grandi dimensioni, somiglianti ai Canyon, che si possono anche esplorare,.

Mi perdo tra la campagna coi caratteristici muretti a secco, i fichi d’india, gli aranceti e gli oliveti secolari; un itinerario insolito che tocca masserie storiche (pubbliche e private) costruite tra il 1500 ed il 1700, eremi, cappelle, grotte, necropoli, cripte ed insediamenti rupestri, alla scoperta delle antiche usanze contadine: forti contrasti colorati da fotografare senza esitazione. 

Decido di passare una notte in questo paese al centro di una serie di colline da cui si può scorgere il mare ionio. Mi faccio consigliare un ristorante dove poter assaggiare la carne cotta nei famosi “fornelli” di questa terra che regala sapori unici e che vanta una cultura enogastronomica ricca e varia.  Mi rimane impresso il nome del ristorante “la Cuccagna” quasi come se mi fosse stato dato un premio per la scelta del posto.

All’ingresso un fornitissimo banco-frigo da macelleria con annessa una braceria per la cottura della carne; mi propongono ottimi piatti della tradizione rivisitati in modo creativo: orecchiette con rape o cardoncelli e cacioricotta, capocollo, bombette, taralli, prodotti di ottima qualità!! Senza parlare dei vini e dei dolci: una vera e propria esplosione di sapori. La gentilezza e l’umiltà dei proprietari mi ha fatto sentire come a casa.

Il giorno seguente vago di nuovo per le vie del paese cercando prodotti locali dai profumi intensi, accompagnata dai racconti fieri di chi impegna tanto lavoro alla ricerca della qualità genuina: anche io credo di aver fatto onore al luogo catturando immagini e… assaggiando ogni ben di Dio.

Rifocillata a puntino e pienamente soddisfatta del percorso effettuato mi rimane l’imbarazzo della scelta di come proseguire il viaggio: rimettermi alla ricerca delle masserie visitabili sparse per tutta la vallata, tornare a nord-est verso Cisternino e Grottaglie, proseguire verso la vicina Basilicata o scendere verso il mare Ionio?  Il fascino del verde della campagna nella stagione fredda mitigata dall’aria marina poco distante ed il pensiero che queste colline siano un riparo estivo dalla calura Tarantina mi fan scegliere, come all’inizio del mio viaggio, di scoprire i segreti di chi ha vissuto nelle masserie e di rimanere ad esplorare i colori di questa terra di cui mi sento già un po’ cittadina onoraria.

Uliveti
Parco
Masseria
Masseria
Carne

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto
Sabato 22 Settembre 2018 ore 11:14:09
Melissa Satta torna in Tv per condurre la seconda edizione de #Ilpadredellasposa, al via da domenica 23 settembre s… https://t.co/9NZZqbQTqp
Sabato 22 Settembre 2018 ore 11:06:32
Una fedele riproduzione del celebre David di Michelangelo è apparsa a sorpresa nel cuore di Milano, in piazza San B… https://t.co/jT2dYIamxK

Mailing List