Piccolo Teatro di Milano stagione 2019-2020
Mercoledì 5 Giugno 2019

Piccolo Teatro di Milano stagione 2019-2020

Tante nuove produzioni, lunghe teniture, ospitalità e riprese attraenti nelle tre sale teatrali

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

È uno sguardo che spazia in termini di tempo e di luogo quello che caratterizza la prossima stagione 2019-2020 del Piccolo Teatro di Milano. È un cartellone che si può sintetizzare in 23 produzioni, di cui 11 nuove, compreso alcune per bambini, due registi internazionali che lavoreranno con attori italiani, una attenzione a un passato artistico con alcuni spettacoli dedicati a Leonardo e un'altra attenzione a un passato storico con progetti che riguardano l'Italia delle stragi. E ancora, famosi registi e molte ospitalità di rilievo e un ricordo di Luca Ronconi, il 21 febbraio 2020, a cinque anni dalla sua morte. La nuova produzione, all’inizio di stagione, vede un regista internazionale come Thomas Ostermayer impegnato in un lavoro che guarda al presente dell’Europa: è Ritorno a Reims realizzato in versione italiana - altre versioni saranno in altri Paesi europei - dal 10 ottobre al 16 novembre al Piccolo Teatro Studio Melato. Continua così la tendenza alle lunghe teniture per alcuni degli spettacoli di produzione. E’ anche il caso di Mangiafoco, che sarà nello stesso spazio teatrale dal 26 novembre al 22 dicembre con drammaturgia e regia di Roberto Latini, che si rifà a un momento del Pinocchio di Collodi. Emma Dante sarà al Piccolo Teatro Grassi dal 14 gennaio al 16 febbraio con Misericordia, per parlare di donne e di squallore e degrado. Lunga tenitura, ma anche durata importante, intorno alle cinque ore, per Hamlet con la regia di Antonio Latella. Sarà al Piccolo Teatro Studio Melato dal 17 marzo al 23 aprile e offrirà la possibilità di vedere la nuova versione della tragedia di Shakespeare in due sere differenti o in un'unica giornata.

Tra le particolarità dal 14 al 19 aprile troviamo in scena Stefano Massini in Storie, mentre un'opera musicale creata per il 500º della morte di Leonardo da Vinci, dal titolo Leonardo tra corpo e volto, è in programma allo Strehler il 10 e 11 giugno 2020. Sarà diretta da Michael Nyman, che ne ha anche scritto la musica. L'attenzione alla nostra storia ha invece ispirato La parola giusta che al Piccolo Teatro Grassi dal 2 al 6 ottobre porterà a riflettere sulla strategia della tensione e il periodo dal 1969 al 1974. Si annuncia poi per la successiva stagione un nuovo lavoro di Declan Donnellan, regista residente del Piccolo, di cui si potrà rivedere La tragedia del vendicatore (22-28.2). Tra gli spettacoli internazionali troviamo Raoul, che si annuncia molto suggestivo (nella foto), con James Thierrée della famiglia Chaplin (9-13.10); lo spagnolo Romancero gitano di Federico Garcia Lorca e Lluis Pasqual (22-27.10); I am a woman Do you hear me? della regista iraniana Camelia Ghazali (nella foto), che dal 20 al 23 novembre parlerà di donne; il ritorno di Slava's Snowshow (27.12-12.1) e a maggio Ute Lemper e una versione olandese di Il giardino dei ciliegi. Tra le tante ospitalità troviamo uno spettacolo decisamente attraente come Rumori fuori scena, che torna questa volta con la regia di Valerio Binasco dal 30 ottobre al 10 novembre allo Strehler. Altro spettacolo che si annuncia di grande rilievo con Annamaria Guarnieri e Giulia Lazzarini è Arsenico e vecchi merletti al Grassi dal 17 al 29 marzo 2020. È invece una ripresa, andato in scena in un altro teatro milanese, I ragazzi del massacro da Scerbanenco al Piccolo Teatro Grassi, produzione Linguaggi Creativi (6 e 7.11). Qui, dal 27 novembre al 22 dicembre, andrà in scena in un nuovo allestimento Il nipote di Wittgenstein di Thomas Bernard con Umberto Orsini protagonista assoluto. Sarà invece allo Strehler Falstaff e il suo servo di Nicola Fano e Antonio  Calenda da Shakespeare.

Il 2020 comincia portando in successione allo Strehler La commedia della vanità di Elias Canetti e Un nemico del popolo di Ibsen con la regia di Massimo Popolizio anche interprete con Maria Paiato. Lo stesso teatro ospiterà anche a marzo I fratelli Karamazov e Ditegli sempre di sì di Eduardo De Filippo. E ancora, al Piccolo Teatro Grassi, Giacomino e mammà con Isa Danieli ed Enrico Ianniello e L'anima buona del Sezuan di Bertolt Brecht con Elena Bucci e Marco Sgrosso. Il cartellone che coinvolge i tre spazi teatrali del Piccolo Teatro è ben più ampio: tanti sono gli spettacoli da scoprire, oltre a questi citati. A legare queste scelte, sottolinea il direttore Sergio Escobar, è «la centralità del pubblico».

Raoul
Escobar

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Domenica 16 Giugno 2019 ore 12:14:56
Il grande Vasco Rossi si racconta davanti alle telecamere del docuconcerto "Siamo Solo Noi" di Giorgio Verdelli a l… https://t.co/8Y2PYdZ15E
Venerdì 14 Giugno 2019 ore 17:27:12
Classifica Album Fimi 1 @lorenzojova 2 Alberto Urso 3 Giordana Angi 4 @IlVeroUltimo 5 Avicii https://t.co/kt4b6nWjif

Mailing List