Piccoli crimini coniugali visto al Teatro Manzoni
Martedì 2 Aprile 2019

Piccoli crimini coniugali visto al Teatro Manzoni

La pièce di Éric-Emmanuel Schmitt vede contrapposti Anna Bonaiuto e Michele Placido

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Lui interroga la moglie per ricostruire il suo passato, perché ha perso la memoria in seguito a un incidente di cui non ricorda nulla, ma che lo ha mandato in ospedale. Inizia così Piccoli crimini coniugali di Éric-Emmanuel Schmitt, ora a Milano al Teatro Manzoni, che vede contrapposti Anna Bonaiuto e Michele Placido, anche regista.

Le domande di lui per capire chi era e come era il loro matrimonio sono fin troppo incalzanti, indaganti. Come risposta lei tratteggia una figura fin troppo idilliaca: un marito sempre in casa, che ama andare con lei nei negozi di scarpe da donna e invitarla nelle sale da té. E a questo punto il pubblico si chiede quanto possa credere alle parole di lei. Chi mente? Solo lei o entrambi? Perché e in che cosa?

La commedia procede tra sorprese, colpi di scena e interrogativi (chi mente, chi inventa?), con colori che dal rosa sembrano virare progressivamente sul nero.

Marco e Lisa sono una coppia borghese, i cui problemi sono legati al loro matrimonio arrivato al 20° anno. Nel loro appartamento troneggiano un mobile-contenitore, una grande libreria e una scrivania, indici del lavoro di lui, uno scrittore di gialli, autore tra l'altro del libro “Piccoli crimini coniugali” – il libro è stato veramente  stampato -, odiato dalla moglie perché si parla di coniugi definiti assassini, con l'interrogativo «chi dei due sarà il primo a uccidere?».

I due con i loro racconti ricostruiscono il passato con il primo incontro, ma il cambio delle luci, che da calde diventano più fredde, danno la sensazione che ci sia una cesoia tra ieri e oggi. Così per il pubblico la domanda ruota intorno all'amore, la cui variante è l'odio, molto più forte, soprattutto quando scorre sotterraneo. Ma ancora più devastanti sono la noia e l'abitudine.

Di Éric-Emmanuel Schmitt sono già andate in scena in Italia Il visitatore e Variazioni enigmatiche, due pièce entrambe molto intriganti, di cui i nostri lettori hanno già potuto leggere la recensione.

Piccoli crimini coniugali
di Éric-Emmanuel Schmitt
con Michele Placido e Anna Bonaiuto
adattamento e regia Michele Placido
scene Gianluca Amodio, luci Pasquale Mari, costumi Alessandro Lai, musiche Mauro Di Maggio & Luna Vincenti
Goldenart Production
A Milano al Teatro Manzoni dal 28 marzo al 14 aprile 2019

Piccoli_crimini_coniugali

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Venerdì 23 Agosto 2019 ore 17:28:44
Classifica Album Fimi #Machete @IlVeroUltimo #Salmo https://t.co/VlNqflXrrM
Venerdì 23 Agosto 2019 ore 12:35:13
Taylor Swift: esce oggi, venerdì 23 agosto, il nuovo album #Lover https://t.co/lZqj2fMKc1 https://t.co/kWp8oJ8hCU

Mailing List