Permette? Alberto Sordi, film tv per scoprire gli inizi
Martedì 24 Marzo 2020

Permette? Alberto Sordi, film tv per scoprire gli inizi

Vi riproponiamo la recensione del film tv sugli esordi del famoso attore, di cui è stata anticipata la programmazione, stasera 24 marzo 2020 su Rai 1

TV
Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

«Non sarai mai un vero attore»: mai giudizio fu più sbagliato. Il film tv “Permette? Alberto Sordi” racconta gli inizi del famoso attore, quelli di tante porte sbattutegli in faccia e altrettanta tenacia. A omaggiare Alberto Sordi è Luca Manfredi, che ha curato la regia del film per la tv e, già da piccolo, Sordi lo aveva conosciuto davvero. Ora bisogna farlo conoscere anche ai più giovani, perché, interpellati su chi sia l’Albertone nazionale, le risposte sono state «Tomba, Alberto Angela» e pochissimi hanno nominato Sordi. A interpretarlo è Edoardo Pesce, che per avere il ruolo ha fatto tre provini: quando Sordi diciottenne è stato cacciato dall'Accademia dei Filodrammatici a Milano per il suo accento romano e il troppo gesticolare, il secondo in momenti più familiari e il terzo come doppiatore di Ollio del duo comico Stanlio e Ollio. Che dell'attore romano segna l'inizio di una carriera da doppiatore, ma non è quello che lui voleva: si era sempre visto come attore, pur pensando che il suo faccione lo poteva penalizzare, in un'epoca in cui quei volti non erano considerati adatti al cinema. Sullo sfondo del racconto vediamo momenti storici, come la dichiarazione di guerra di Mussolini che sentiamo per radio, intuiamo l'inizio delle leggi razziali, fino all'arrivo degli americani. Vediamo i taxi verdi-e-neri, la Cinecittà di allora, dove si giravano i peplo-film e vediamo molti degli attori famosi che Alberto Sordi incontrò durante la sua vita. Tra questi, Andreina Pagnani, grande amore vissuto tra difficoltà, perché lei era di 15 anni più grande e allora non era contemplato: bella, la ricorda Pia Lancetti che la interpreta, e aggiunge che Giulia Lazzarini le ha detto che era molto profumata. Altro incontro importante è con Federico Fellini, interpretato da Alberto Paradossi, lui toscano, emozionato per essere al suo primo ruolo molto importante di un personaggio riminese. Il regista è colto proprio all'inizio della sua carriera, in un momento di vita bohemienne, squattrinato. Insieme, Fellini e Sordi, hanno girato Lo sceicco bianco e I Vitelloni, che ebbe momenti difficili per quella scena della pernacchia ai lavoratori e che invece fu subito accolta dal pubblico con grandi risate. Vediamo Fellini nel momento della nomination all'Oscar per La Strada, Vittorio De Sica grande giocatore e soprattutto cogliamo la grande importanza della famiglia per Sordi. Una famiglia che fu per lui come un guscio protettivo, con il fratello diventato suo segretario, le sorelle che lo accudirono rinunciando ad altro e la madre, che Paola Tiziana Cruciani, sua interprete, vede come la tipica madre italiana di figlio maschio. Edoardo Pesce in questo ruolo appare davvero in parte. «Non ho tanto cercato la somiglianza fisica -  dice Luca Manfredi -: solo un piccolo ritocco al naso e il taglio dei capelli», ma ha cercato di ricostruirne l'essenza nel doppiaggio di Ollio, nella creazione del personaggio di Mario Pio e nel famoso saltello, che non ha rappresentato alcuna difficoltà per Edoardo Pesce, come racconta lui stesso. E poi naturalmente quella romanità che contraddistingue entrambi. Hanno girato lo scorso agosto e per prepararsi Edoardo Pesce racconta di essere andato il 15 giugno alle 15 sulla tomba di Alberto Sordi per chiedergli di dargli una mano («Signor Sordi, mi dia una mano»): si è trovato in un cimitero del Verano totalmente deserto. Quella mano, evidentemente, gliela ha data. A lui come a tutto il cast e a Luca Manfredi: il film conquista l’attenzione del pubblico e riesce a raccontare e far amare un Alberto Sordi meno conosciuto. Insieme, evidenzia come vera passione unita a tenacia riescono a essere armi vincenti. L’importante è non arrendersi.

Permette? Alberto Sordi va in onda su Rai 1 in prima serata il 24 marzo 2020 e rappresenta una occasione di piacevole svago in un momento come questo, di necessaria costrizione a casa. E’ anche una occasione per ribadire la qualità italiana nel mondo dello spettacolo.

Permette? Alberto Sordi
Con Edoardo Pesce e con Pia Lanciotti, Alberto Paradossi, Paola Tiziana Cruciani, Luisa Ricci, Michela Giraud, Paolo Giangrasso, Giorgio Colangeli, Martina Galletta, Francesco Foti, Sara Cardinaletti, con Lillo Petrolo
Regia di Luca Manfredi
Una coproduzione Rai Fiction – Ocean Productions
Rai 1 in prima serata il 24 marzo 2020

Permette? Alberto Sordi, film tv per scoprire gli inizi

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Giovedì 2 Aprile 2020 ore 01:03:16
Paolo quarto finalista #GFVIP https://t.co/QQKrOYoLR0
Giovedì 2 Aprile 2020 ore 00:53:55
Teresanna eliminata #GFVIP https://t.co/iKRpmidcqP

Mailing List