Parenti Serpenti visto al Teatro Carcano
Domenica 12 Maggio 2019

Parenti Serpenti visto al Teatro Carcano

Coinvolgimento del pubblico, sorprese, risate per uno spettacolo che sa far riflettere

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Parenti Serpenti: l'espressione è diventata di uso comune. La pièce Parenti Serpenti ora a Milano al Teatro Carcano può illuminare chi non ne capisce il senso: la vedrà prendere vita (si fa per dire).

È Saverio (Lello Arena) a introdurci nella storia, presentandosi agli spettatori che fungono da abitanti del paese: siamo a Natale e lui con la moglie Trieste (Giorgia Trasselli) aspetta i figli con relative famiglie per festeggiare. Sono la nevrotica Lina (Serena Pisa) con il marito Michele (Raffaele Ausiello) e senza il figlio Mauro; la più che depressa Milena (Marika De Chiara); Alessandro (Andrea de Goyzueta) con la moglie Gina (Carla Ferraro) che si fa notare per gli abiti firmati;Alfredo (Fabrizio Vona), celibe e misterioso. Entrano con la valigia, perché per qualche giorno staranno nella casa dei genitori e arrivano in scena passando tra le file della platea. Perché per raccontare gli eventi la regia ha scelto di immergere letteralmente gli spettatori, soprattutto delle prime file, nella storia: sono identificati con gli abitanti del paese ed è dunque logico che finiscano coinvolti. Ed è ancora tra gli spettatori che figli e consorti litigheranno, rinfacciandosi accuse l'un l'altro: quali? Sono tutte da scoprire e non sono certo le uniche sorprese.

Bella sorpresa è la scenografia alle spalle, girevole, con una scala in legno più volte salita da tutti, in grado di dare ancor più dinamicità allo spettacolo. A caratterizzare la storia collaborano anche i costumi: basta guardare come sono vestiti Saverio e Gina per andare alla messa di Natale. Il primo sembra che abbia qualche piccolo problema di memoria, la seconda, la nuora, è accusata dalle altre di essere una zoccola.

Siamo ai giorni nostri con cellulare, selfie, e c’è chi in scena commenta «Se arrivasse uno sceicco con uno yacht pensate che non lo farebbero approdare? La gente non ha paura degli stranieri: ha paura dei poveri». Intanto i figli professano sensibilità e amore per i genitori.

Il colpo di scena, più per i figli che per gli spettatori, arriva all'inizio del pranzo di Natale quando la madre insieme al marito annuncia di voler andare a vivere in casa di uno dei figli. Che cosa succede poi non ve lo raccontiamo per non togliere alcuna sorpresa. E, se chi ricorda il film di Monicelli, chiaro riferimento, pensa di sapere tutto, gli annunciamo che rimarrà sorpreso, perché siamo a teatro e il linguaggio è diverso, a vantaggio dello spettacolo.

Questa è una storia che non lascia certo indifferenti gli spettatori. Le battute sono in grado di far ridere, la messinscena coinvolge, ma la storia induce a riflettere. «Risate e lacrime sono comunque emozioni» è il commento che si sente alla fine.

Parenti Serpenti
di Carmine Amoroso
Con Lello Arena (Saverio), Giorgia Trasselli (Trieste)
e con (in o.a.) Raffaele Ausiello (Michele), Marika De Chiara (Milena), Andrea de Goyzueta (Alessandro), Carla Ferraro (Gina), Serena Pisa (Lina), Fabrizio Vona (Alfredo)
Scene Roberto Crea | Costumi Milla |Musiche Stag | Disegno luci Salvatore Palladino
Regia Luciano Melchionna
Produzione Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro in collaborazione con Bon Voyage Produzioni e Festival Teatrale di Borgio Verezzi 2016
a Milano al Teatro Carcano dal 9 al 19 maggio 2019
(Giorgia Trasselli e Lello Arena nella foto LePera; il cast agli applausi nella foto di Valeria Prina)

Parenti_Serpenti_ph_Prina

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Lunedì 20 Maggio 2019 ore 17:23:39
#TVOI: la semifinale in onda giovedì 30 maggio su @RaiDue @THEVOICE_ITALY @Simo_Ventura @_GigiDAlessio_ @THEREALGUE… https://t.co/YWmciQEVaQ
Lunedì 20 Maggio 2019 ore 16:47:00
@malikayane: al via il 26 giugno il tour estivo “Domino en plein air” https://t.co/0ubeDW5k9e https://t.co/O8L6CWC4Ub

Mailing List