“Obbligo d’infedeltà” visto al Teatro Martinitt di Milano
Venerdì 21 Febbraio 2020

“Obbligo d’infedeltà” visto al Teatro Martinitt di Milano

Una “cruda” riflessione dei difetti della società attuale

Cristian Pedrazzini
scarica l'articolo in formato pdf

Un modus operandi seriale, la promessa di contratti di lavoro e il peso che fama, potere e successo avrebbero sulle giovani menti delle aspiranti attrici. Sarebbero questi i tratti comuni in “Obbligo di (in)fedeltà” visto al Teatro Martinitt di Milano. Uno scandalo sessuale coinvolge un noto produttore cinematografico, donnaiolo incallito che si infatua di un’attricetta minorenne in cerca di facile successo. Per evitare lo scandalo, e la denuncia, si affida al suo finanziatore, mafioso, ma da quel momento si innescheranno una serie di gag, fraintendimenti e momenti noir per una commedia aspra che fa molto riflettere! Si, perché il mondo dello spettacolo, contraddistinto in tutte le sue estensioni, cinema, televisione, moda e molto altro ancora, è una realtà davvero affascinante, ma spesso non è quel mondo “incantevole” che ci viene rappresentato.

Straziante ed irriverente, lo spettacolo è un visione sulla dissoluzione e la degradazione dei rapporti umani, sull’inferno delle relazioni, sul desolante arrivismo che attanaglia chi è schiavo del sesso e delle proprie pulsioni.

Ispirata a un ben celebre fatto di cronaca, la commedia accende le luci sul buio e lo squallore nascosti dietro i lustrini scintillanti del mondo dello spettacolo. I protagonisti, ognuno a suo modo, tradiscono non solo il partner, ma anche se stessi e i propri principi. Una storia di molestie non solo sessuali, tracciata con humor nero ma anche tante risate. 

OBBLIGO D’INFEDELTA’
di Piero Ferrarini, diretto da Guido Ferrarini. Con Alessandro Fornari (Etienne), Asia Galeotti (Jolly Roger), Martina Valentini Marinaz (Madame Monassier), Aldo Sassi (Monsierur Monassier) e Andrea Zacheo (Michael Prosperi). Produzione Teatroaperto/Teatro Dehon.
Scene Fabio Sottili, Costumi Renata Fiorentini, Luci Poppy Marcolin, Musiche Piero Ferrarini.
Al Teatro Martinitt fino all'8 marzo 2020.

“Obbligo d’infedeltà” visto al Teatro Martinitt di Milano

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Sabato 4 Aprile 2020 ore 12:56:34
Gaia, la vincitrice di #Amici19, racconta la sua #Genesi, il nuovo album disponibile su tutte le piattaforme digita… https://t.co/ToZr45mmwn
Sabato 4 Aprile 2020 ore 11:20:55
Gaia, la vincitrice di #Amici19 🏆👏🎉 @AmiciUfficiale https://t.co/dIKM8Ye5tP

Mailing List