MTM stagione 2019-2020
Giovedì 11 Luglio 2019

MTM stagione 2019-2020

A Milano nelle tre sale Litta, Cavallerizza e Leonardo con varie sezioni dal 2 ottobre fino al 4 luglio 2020

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Tanti colori simboleggiati dal logo arcobaleno e una forte presenza femminile caratterizzano la stagione 2019-2020 di MTM, a Milano, nelle tre sale Litta, Cavallerizza e Leonardo, grazie alla cura artistica di Antonio Syxty, Gaetano Callegaro e Valeria Cavalli. «Lavoriamo per un teatro che diventi anche relazione – dice Gaia Calimani, Presidente di MTM -, incontro e condivisione fra esseri umani che si danno convegno per stare insieme dal vivo, fisicamente, non solo virtualmente, e lo fanno anche al di là dell’occasione legata allo spettacolo inserito nel programma del cartellone».

Sentiremo la voce delle ragazze, con Le ragazze raccontano, come si intitola una sezione, impegnate nella lettura di pagine tratte da famosi libri. Vedremo anche molte attrici protagoniste sulla scena.

Ci saranno le Nina’s Drag Queens con, tra l’altro, Dragpennyopera, che si annuncia come una storia di amore, morte, sesso e soldi, sullo sfondo di una città corrotta. Sarà al Leonardo dal 20 al 23 febbraio. La stessa sala ospiterà anche la riedizione del Giardino delle ciliegie.

Un'altra sezione ha per protagonista la Compagnia Corrado D'Elia, che dal 7 al 17 maggio porterà al Leonardo il suo nuovissimo «album» Pinocchio, e darà di nuovo vita a grandi personaggi con Ulisse Il Ritorno e, al Litta,  Io Moby Dick, dove riproporrà anche Notti Bianche (nella foto).

Antonio Syxty, da parte sua, sta orientandosi sempre più sulle performance. Così sono gli appuntamenti che propone in cartellone: la riproposta di Room for Secret alla Casa Museo Boschi di Stefano e, in prima nazionale, Getsemani Part I, dal 10 al 15 dicembre alla Cavallerizza e Getsemani Part II in giugno al Giardino San Faustino.

Tra le novità in cartellone troviamo un testo di Harold Pinter del tutto da scoprire in Italia, La Collezione, che Francesco Leschiera porterà a fine stagione (22.6-4.7) con Gaetano Callegaro, Ettore Distasio, Stefano Annoni e un cast in via di definizione, che vede la relazione tra una coppia omosessuale e una eterosessuale. Altra novità, agli inizi di stagione (25-27.10) invece al Leonardo, definito un «gioco meta-teatrale», è Verso l'Inferno con Corrado Tedeschi e Renato Mannheimer e la regia di Alberto Oliva, che ripropone al Litta Il fu Mattia Pascal, dopo il successo della scorsa stagione.

Nuova è anche la collaborazione con Show Bees di Gianmario Longoni, che porta in stagione alcuni spettacoli frizzanti per un pubblico che cerca dei momenti di divertimento, ma non banali. Troverà  Potted Potter (nella foto), che dalla sera di Halloween fino al 17 novembre al Teatro Leonardoriproporrà l’intera saga letteraria di Harry Potter condensata in soli 70 minuti di puro divertimento, inclusa una vera e propria partita di Quidditch. E ancora, Venere nemica di Drusilla Foer. Del tutto diverso, definito «Un giallo teatrale dove ci si diverte e si riflette sulla cattiveria umana» si annuncia, dal 2 al 5 aprile 2020, Zero di e con Massimiliano Bruno impegnato in 5 ruoli.

Ancora al Leonardo si potranno vedere, tra i vari titoli, Alcesti da Euripide con progetto e regia di Filippo Renda; L’Avaro di Molière; Macbeth con la regia di Serena Sinigaglia e rivedere M8 Prossima Fermata Milano di Animanera e Silvia Gallerano di nuovo impegnata in La Merda.

La stagione MTM sarà anche l’occasione per rivedere alcuni successi delle scorse stagioni, come, al Litta, The sense of life for a single man con la regia di Pasquale Marrazzo; Il venditore di sigari di Amos Kamil con la regia di Alberto Oliva (nella foto); Utoya di Edoardo Erba con la regia di Serena Sinigaglia; Io non sono un gabbiano della Compagnia Oyes. Del tutto da scoprire, dal 17 dicembre al 19 gennaio è Gl’innamorati da Carlo Goldoni in versione musicarello con la regia di Pietro De Pascalis.

Alla Cavallerizza, oltre alle pagine di famosi romanzi del ‘900 lette dalle attrici Atir, troveremo dal 5 al 10 novembre Piccola Patria di CapoTrave-Infinitocon conflittie disgregamenti. E ancora, Eva (1912-1945) di Massimo Sgorbani con Federica Fracassi e la regia di Renzo Martinelli e in prima nazionale, dal 21 al 26 gennaio, produzione Manifatture Teatrali Milanesi, Bloody Mary – Una sera con Dracula, liberamente ispirato a “Dracula” di Bram Stoker di e con Debora Virello.

Parte della stagione è il festival Hors con direzione artistica a cura di Stefano Cordella e Filippo Renda. Il  tema sarà “Padri e figli” con sei progetti selezionati senza limite anagrafico o restrizioni formali (potranno partecipare anche artisti che non compongono alcuna compagnia).

Scelti invece da 67 spettatori, definiti i Visionari, sonotre spettacoli in scena al Teatro Litta tra fine marzo e la prima settimana di aprile.

Oltre a varie novità, con questi e tanti altri titoli MTM gioca la carte di riprese di forte appeal e di titoli ugualmente rilevanti, da riscoprire o scoprire per un pubblico più giovane o poco abituato ad andare a teatro, invece stimolato da una programmazione articolata e anche dai prezzi degli abbonamenti particolarmente accattivanti.

MTM
MTM

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Lunedì 23 Settembre 2019 ore 17:39:11
#BalliamoSulMondo, il musical al @TeatroNazionale CheBanca. Le canzoni di @ligabue per raccontare la storia di un g… https://t.co/ZBHUQXaSJ3
Lunedì 23 Settembre 2019 ore 17:02:53
Il singolo "Playa" di @BABYKMUSIC è certificato Doppio Platino da Fimi https://t.co/gFpCQOXtbg

Mailing List