L’Attimo Fuggente al Teatro Arcimboldi il 14 e 15 gennaio
Lunedì 10 Gennaio 2022

L’Attimo Fuggente al Teatro Arcimboldi il 14 e 15 gennaio

Con Ettore Bassi nel ruolo interpretato da Robin Williams nel film cult con l’eterna contrapposizione tra i giovani e il sistema

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

“O capitano! Mio capitano!”: le parole che chiudono il film L’Attimo Fuggente ora echeggiano a teatro. Arriva a Milano al Teatro Arcimboldi, il 14 e 15 gennaio 2022, L’Attimo Fuggente, versione teatrale in prosa del film, che vede protagonista Ettore Bassi nel ruolo del professor Keating, interpretato al cinema da Robin Williams. Ettore Bassi racconta di aver visto il film allora con emozione – il film era uscito al cinema nel 1989, presentato fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia e consacrato con Oscar per la miglior sceneggiatura originale - ed è una emozione che era rimasta sopita nel suo cuore. Quando ha saputo che erano stati acquistati i diritti - l’Italia li ha avuti come prima e dopo un corteggiamento durato due anni - ha assolutamente voluto il ruolo. Ora lo sente come un onore, una opportunità, ma coglie anche la responsabilità di veicolare un messaggio in cui crede e che reputa di particolare attualità in questo momento in cui i giovani stanno soffrendo particolarmente. Così racconta di «andare ogni giorno in scena con l’entusiasmo del primo giorno».

A curare la regia è Marco Iacomelli, che ricorda di essere uscito entusiasta dalla visione dello spettacolo in un piccolo teatro di New York, dove il film non è comunque un cult, come invece da noi: «Quando vedi un bello spettacolo vuoi condividerlo». Aggiunge che non è così facile andare a teatro: «quando vi porti uno spettatore hai la responsabilità di dargli un bello spettacolo, che rappresenti una esperienza unica».

Ora sottolinea i tanti risvolti che ha la storia, in grado di catturare un pubblico variegato, perché parla di crescita, formazione, aspettative dei ragazzi, del ruolo dell’educatore, di istituzioni rappresentate dal preside, di genitore che si preoccupa del futuro dei figli. Secondo la generazione a cui appartiene lo spettatore il punto di vista è diverso.

È una storia che, come fa notare Ettore Bassi, vede la contrapposizione tra giovani anime e il sistema e questo è uno scontro eterno. Questo la rende attuale, anche se l’ambientazione è rimasta quella originale del film del 1959. Pur prevedendo 26 cambi di scena in 90 minuti, la scenografia è minimale, con qualche elemento che cambia e soprattutto grandi fogli di carta alle spalle, su cui vengono proiettati segni, immagini, parole. Qui si muovono i sei studenti, a cui nel cast si aggiunge una ragazza, un ruolo importante e anche unica presenza femminile, quando nel film la madre era solo muta. È un particolare che segna un’altra differenza con “Spring Awakening”, con cui qualcuno vorrebbe confrontarlo. Ma l’universo femminile non è indagato in L’attimo Fuggente. Qui siamo in un collegio maschile, ultraconservatore, dove le ragazze non erano nemmeno ammesse e invece domina una educazione decisamente rigida, attenta ai valori dei rispettivi padri e nonni, molto più che ai desideri dei ragazzi.

Lo spettacolo, dice il produttore Davide Ienco, nella stagione 2019-2020 è stato visto da oltre 30.000 spettatori in 60 repliche dal nord al sud Italia. Ora, dopo Milano, la tournée proseguirà, per portare in varie città - da Torino a Como, fino a chiudere a maggio a Imola -, una occasione non solo di intrattenimento, con una storia capace di stimolare un confronto. «Oggi - sintetizza Ettore Bassi - per la prima volta mi ritrovo a chiedermi se quello che dico sul palcoscenico rientra davvero nella mia vita».

Nelle foto di Giovanna Marino, Ettore Bassi e il cast di L’Attimo Fuggente.

L’Attimo Fuggente
Con Ettore Bassi (John Keating), Mimmo Chianese (Paul Nolan), Marco Massari (Sig. Perry), Matteo Vignati (Neil Perry), Alessio Ruzzante (Todd Anderson), Matteo Napoletano (Charlie Dalton), Matteo Sangalli (Knox Overstreet), Leonardo Larini (Richard Cameron), Edoardo Tagliaferri (Steven Meeks), Alessandra Volpe (Chris)
Regia Marco Iacomelli
Regia Associata Costanza Filaroni; Scene e Costumi Maria Carla Ricotti; Disegno Luci Valerio Tiberi, Emanuele Agliati; Disegno Fonico Donato Pepe; Video Massimiliano Perticari; Musica Marco Iacomelli, Venere; Produttore Esecutivo Davide Ienco
A Milano al Teatro Arcimboldi il 14 e 15 gennaio 2022 (ore 21)

L’Attimo Fuggente

Articoli Correlati

scopri tutto
ore
ore

Mailing List