La signorina Else visto online su OnTheatre
Giovedì 29 Aprile 2021

La signorina Else visto online su OnTheatre

Il racconto di Arthur Schnitzler prende vita per tratteggiare un’epoca

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Una attrice, tanti personaggi nella versione di La signorina Else di Arthur Schnitzler ripresa in Cielo sotto Milano per la rassegna online Ieri e oggi. Benedetta Borciani, protagonista sulla scena, è Else, ma riesce a dar vita anche ai tanti personaggi che la circondano e ci rende partecipe dei suoi pensieri, anche più intimi.
Si disegna così l’affresco di una società, quella viennese degli inizi del 900, raccontata e messa all’indice da Arthur Schnitzler, in cui le donne non avevano alcuna possibilità di affermarsi se non attraverso un matrimonio di successo: lei, racconta Else, suona il piano, ha imparato il francese, ha studiato storia dell’arte, ma in realtà non sa fare assolutamente nulla, così può solo immaginare di sposarsi per assicurarsi un futuro. Sa di essere sensuale, orgogliosa, scortese, snob, anche bella.
Così si vede lei, ma così la vede anche la madre, pronta a indurre la figlia, attraverso una lettera, a chiedere i soldi a von Dorsday per salvare il padre dalla rovina.
Von Dorsday, quasi 65enne, non rifiuta i 30 mila fiorini (diventati poi 50 mila), a patto che Else sia disposta a farsi guardare nuda da lui.
I soldi possono tutto: lei lo sa e lo accetta. Non sembra vivere questa richiesta come una violenza immaginata da lui, voluta dalla famiglia.
Una violenza a cui Else pensa di potersi contrapporre solo ricorrendo in seguito al Veronal, dopo aver accettato la proposta.

Utilizzando tutto lo spazio del particolare teatro, che, come dice il nome, Cielo sotto Milano, è al Passante ferroviario di Porta Vittoria, la messinscena riesce a ricreare i differenti ambienti, dal tennis alla hall dell’albergo a San Martino di Castrozza, dove «l’aria è come champagne» e doveSchnitzler aveva passato vari piacevoli periodi di vacanza.
Riesce a far rivivere le diverse atmosfere, giocando con pochi elementi, tanti cambi di luce, tutto perfettamente assecondato dalle riprese video, realizzate per questa versione online, che riescono a creare il senso del movimento. Al centro di tutto, Benedetta Borciani che, con i cambi di abito, fino a rimanere nuda come da richiesta, tratteggia un’epoca e la condizione della donna.
Una condizione a cui oggi c’è una sempre più accentuata volontà di ribellarsi, mettendo sotto accusa chi pensa che una donna possa essere in vendita, piuttosto che accettare il ruolo di vittima in grado di sfuggire al sacrificio senza realmente rifiutarsi, ma solo, in un secondo tempo, ricorrendo a un numero eccessivo di bustine di Veronal.
Ma questo è oggi e invece la versione prodotta dalla Dual Band sceglie di attenersi al testo di Schnitzler.

La signorina Else si può ora vedere online, dopo aver acquistato il biglietto su Reklama Tv. La piattaforma OnTheatre ospita anche altri spettacoli della rassegna Ieri e oggi ideata dal giornalista Luca Cecchelli e Roberto Piano. Sono La versione di Barbie e Smartuorc – La vita ai tempi del pane fatto in casa con Alessandra Faiella; Senza filtro con Rossella Rapisarda e Ultima notte Mia, il monologo omaggio a Mia Martini interpretato da Erika Urban, da vedere in diretta streaming martedì 11 maggio alle ore 20:45.

La signorina Else visto online su OnTheatre

Articoli Correlati

scopri tutto
ore
ore

Mailing List