L' Amore molesto di Mario Martone al #RomaFF13
Giovedì 25 Ottobre 2018

L' Amore molesto di Mario Martone al #RomaFF13

Antonio Galluzzo
scarica l'articolo in formato pdf

A 23 anni dalla sua uscita, la Festa del Cinema di Roma ospita la versione restaurata de L'Amore molesto di Mario Martone, vincitore di tre David di Donatello (Migliore regiaMiglior attrice protagonista Anna Bonaiuto e Miglior attrice non protagonista Angela Luce) e di un Nastro d’argento (Migliore attrice protagonista). 

Tratto dall'omonimo romanzo d’esordio di Elena Ferrante, il film fu presentato per la prima volta nel 1995 alla 48ª edizione del Festiva di Cannes, ottenendo un grande successo di critica e pubblico.

Delia torna a Napoli per il funerale della madre Amalia, annegata, e indaga sugli ultimi mesi della sua vita per capirne la morte. Ne ripercorre la vita tormentata dalla gelosia del marito e si imbatte in uomini ambigui e volgari: il presunto amante di Amalia e suo figlio Antonio, lo zio Filippo e il padre. A poco a poco Delia si identifica con la madre in un lucido e doloroso delirio autopunitivo.

Un thriller metropolitano, tratto dal romanzo d’esordio di Elena Ferrante, L’Amore molesto è un film sensuale e misterioso, interpretato da Anna Bonaiuto, Angela Luce, Licia Maglietta e un cast straordinario di grandi attori.

"Nella scrittura della sceneggiatura de L’Amore molesto avevo immaginato l’alternanza tra i diversi momenti temporali del racconto attraverso l’uso del colore per il presente e del bianco e nero per le parti del passato - racconta MartoneSuccessivamente, in fase di ripresa, insieme al direttore della fotografia Luca Bigazzi optammo per una decolorazione delle parti del passato che consentisse un passaggio visivo più fluido.
A distanza di tanti anni, e in occasione del restauro complessivo della pellicola, assieme a Bigazzi ci è sembrato interessante provare a tornare all’idea iniziale del bianco e nero, introducendo una rilettura del racconto probabilmente più dura e radicale da un punto di vista estetico, ma più vicina allo spirito originale della sceneggiatura e dello stesso romanzo di Elena Ferrante. Colore e bianco e nero si oppongono quasi con violenza, quella che sottilmente attraversa i personaggi, le vicende e la stessa città di Napoli che nel romanzo, lungi dall’essere una semplice ambientazione, è totalmente protagonista - conclude Mario Martone".

L' Amore molesto di Mario Martone al #RomaFF13

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto
Martedì 16 Luglio 2019 ore 15:23:18
Mostro annuncia oggi il suo nuovo “The Warriors Tour” con 4 attesissimi live! https://t.co/bA7k5HEKUJ https://t.co/3YYAv68anT
Martedì 16 Luglio 2019 ore 12:36:24
#BattitiLive: secondo appuntamento mercoledì 17 luglio in prima serata su Italia 1 con Alan Palmieri ed Elisabetta… https://t.co/cbIcbuqXxl

Mailing List