Isolation al cinema per raccontare pandemia e lockdown
Lunedì 4 Ottobre 2021

Isolation al cinema per raccontare pandemia e lockdown

Michele Placido e altri 4 registi europei raccontano il dramma dell’isolamento

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Michele Placido si aggira per una Roma deserta: sono le prime scene del film Isolation. Lo vediamo andare dal Campidoglio a Trinità dei Monti per poi passare in una Milano altrettanto deserta, dove l’unico incontro tra le guglie del Duomo è con Roberto Bolle. Siamo nei giorni più drammatici del primo lockdown, raccontati con una visione soggettiva, resa ancor più evidente dalle riprese in verticale come con uno smartphone. I camion con le bare, che abbiamo visto più volte in televisione si alternano con momenti di solidarietà, come l’arrivo di un gruppo di medici da quella stessa Albania, da cui nel 1991 era arrivata a Bari una nave carica di disperati. Alle immagini si accompagnano parole in cui l’arte diventa unica arma per una resilienza indispensabile. Così Roberto Bolle parla della volontà di tornare a vivere della nostra arte e ci ricorda che l’arte rende il nostro futuro migliore.

Isolation è appunto il titolo del docufilm collettivo che ci racconta che cosa ha vissuto l’Europa nel 2020 in piena pandemia. Lo fa attraverso lo sguardo di cinque registi di nazionalità diverse: per l'Italia Michele Placido, per la Germania Julia Von Heinz, per la Svezia Olivier Guerpillon, il regista inglese Michael Winterbottom e il belga Jaco Van Dormael. Quelle che vediamo sono immagini di una Europa impreparata e supponente, convinta che tutto si risolverà. Come in Svezia, dove tutto è stato lasciato aperto, senza limiti alla circolazione degli abitanti, in nome di una libertà, ma, si chiedeOlivier Guerpillon che ci porta nelle strade svedesi, a che prezzo, con morti tra gli anziani in numero incalcolabile e forse incalcolato. Ma anche altri sono gli isolamenti, pur vissuti nei giorni della pandemia.

Pur con un comune denominatore rappresentato dalla pandemia, le situazioni si susseguono con risvolti differenti, ambientazioni diverse nei Paesi europei, a cui corrispondono inquadrature differenti, dalla visione verticale dello smartphone alla ripresa classica del cinema, fino a un bianco e nero che si affida solo alle immagini, fuggendo da ogni parola. Insieme, per gli spettatori c’è un alternarsi di sentimenti, di reazioni a momenti mai dimenticati e che si rivivono con immutato dolore, fino alla scoperta di altre situazioni dolorose.

Il film esce al cinema come evento il 4, 5 e 6 ottobre 2021.

Isolation

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
ore
ore

Mailing List