Innamorarsi d’arte a Ferrara
Venerdì 25 Gennaio 2019

Innamorarsi d’arte a Ferrara

Per San Valentino 2019, il consorzio Visit Ferrara propone un viaggio romantico tra le mostre d’arte della città e gli spettacoli del Ferrara Burlesque Festival

Cristian Pedrazzini
scarica l'articolo in formato pdf

Perdersi, camminando mano nella mano sul ciottolato che disegna i caratteristici vicoli medievali ferraresi e poi ritrovarsi davanti allo splendore dei palazzi e delle piazze che fanno di Ferrara una delle più belle capitali del Rinascimento. Per San Valentino 2019, il romanticismo incontra l’arte nella città estense, per un lungo fine settimana da condividere in coppia. Visit Ferrara, consorzio che unisce circa 90 operatori turistici di tutta la Provincia, invita a trascorrere una vacanza romantica tra coinvolgenti mostre d’arte per un viaggio tra diversi periodi storici ed artistici fra l’imponente Castello Estense, il prezioso Palazzo dei Diamanti e il Padiglione d’Arte Contemporanea, per poi divertirsi con gli spettacoli del coinvolgente Ferrara Burlesque Festival.

A Palazzo dei Diamanti la mostra di Boldini, il “pittore dell’eleganza”
Nel weekend di San Valentino inaugura a Palazzo dei Diamanti la mostra “Boldini e la moda” – dal 16 febbraio al 2 giugno 2019 – dedicata a Giovanni Boldini, il pittore che ha disegnato le icone glamour della modernità, esprimendo nelle sue opere pittoriche le immagini della raffinata epoca che segna il passaggio dall’Ottocento al Novecento. Un percorso suggestivo composto da oltre 100 opere, in cui disegni, dipinti, incisioni di Boldini e degli artisti a lui contemporanei come Degas, Manet, Sargent ed altri, sono messi in relazione con abiti d’epoca, libri ed oggetti preziosi. Un’immersione nelle atmosfere raffinate di Parigi, tra mondanità e charme, rese ancora più vive grazie ai racconti di illustri letterati che hanno contribuito a fare della moda un elemento fondante delle poetiche della modernità. Orari: tutti i giorni 9.00 – 19.00. Prenotando il soggiorno sul sito web di Visit Ferrara – www.visitferrara.eu – con il codice “BOLDINI19” si avrà il 10% di sconto su tutte le strutture disponibili.

La poesia dell’attimo di De Pisis al Padiglione d’Arte Contemporanea
Un viaggio nell’anima della natura, degli oggetti, delle persone e dei luoghi si può vivere visitando insieme la mostra “De Pisis. La poesia dell’attimo”, allestita negli spazi del Padiglione d’Arte Contemporanea di Ferrara fino al 2 giugno 2019. Una rassegna organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e le Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea per restituire al pubblico la fruizione delle opere di Filippo de Pisis: una selezione di lettere, cartoline e testi che dagli anni Venti agli anni Cinquanta l’artista inviò ad un caro amico e poi le opere pittoriche ispirate alla letteratura, come la “Natura morta con il martin pescatore” in cui raffigura il tema pascoliano del ricordo, e i dipinti che raccontano di atmosfere sospese, i quali lo avvicinano alla metafisica di De Chirico, conosciuto a Ferrara nel 1915. Vedute urbane del periodo parigino e originali nature morte completano l’esposizione, che si sviluppa, in particolare, intorno a due sezioni tematiche: la bellezza efebica e il dialogo tra le nature morte di De Pisis e quelle di Giovanni Boldini, passaggio simbolico tra due generazioni e due visioni della pittura. Orari: da martedì a domenica 9.30-13.00, 15.00-18.00.

Dipingere gli affetti, la pittura sacra al Castello Estense
“Dipingere gli affetti. La pittura sacra a Ferrara tra Cinque e Settecento” è il titolo dell’esposizione allestita nelle sale affrescate dell’ala sud e dei camerini del Castello Estense fino al 26 dicembre 2019, grazie ai quadri di proprietà  dell’ASP – Azienda Servizi alla Persona di Ferrara, per il progetto “L’arte per l’arte” del Comune di Ferrara dedicato alla valorizzazione del patrimonio storico e artistico della città recuperato dopo il sisma del 2012. Un itinerario artistico, che ha un doppio valore simbolico: sia in merito al linguaggio che vede l’arte come mediazione tra fede e religione, visibile e invisibile, attraverso forme naturalistiche ed emotive in cui le persone dell’epoca potessero riconoscersi; sia per la vocazione umanitaria che caratterizzava i luoghi in cui le opere venivano collocate, cioè altari, cappelle, istituti religiosi impegnati nella solidarietà sociale. La mostra permette di ammirare opere di due importanti protagonisti della rivoluzione naturalistica di inizio Seicento, come Ippolito Scarsella detto Scarsellino e Carlo Bononi, ma anche di artisti quali Giuseppe Mazzuoli detto il Bastarolo, Gaspare Venturini, “l’artista maledetto” Giuseppe Coletti, e poi l’universo figurativo di Giuseppe Avanzidella seconda metà del XVII secolo e i pittori settecenteschi Giacomo Parolini e Giuseppe Zola. Orari: 9.30 – 17.30 (fino al 28 febbraio chiuso il lunedì).

Dal 14 al 16 febbraio c’è il Ferrara Burlesque Festival
Una tappa originale e da condividere gioiosamente a San Valentino con la propria metà è il Ferrara Burlesque Festival, un weekend di spettacoli e workshop con artisti internazionali dal 14 al 16 febbraio 2019. La guest star di quest’anno sarà Janet Fischietto, opera d’arte vivente, regina della scena burlesque internazionale e amante degli spettacoli stravaganti dei primi anni del ‘900 e dei numeri da circo. Sarà madrina di giuria al Teatro Sala Estense venerdì 15 febbraio per la Competition Night, durante la quale 13 artiste europee saranno protagoniste di una sfida burlesque, per accedere alla serata di sabato 16 febbraio All stars night, quando le vincitrici si esibiranno in un show glamour, elegante e piccante. Giovedì 14 febbraio, invece, si terrà uno spettacolo del Silk Ribbon Cabaret Team, che in versione San Valentino, in collaborazione con WET – The Show, unirà arte erotica e cibo afrodisiaco, al Circolo arci bolognesi. Prenotando il soggiorno con Visit Ferrara, con il codice “burlesque2019”, c’è il 15% di sconto.

I pacchetti
Per un San Valentino artisticamente romantico, e per non perdere le mostre e gli spettacoli di Ferrara, il pacchetto turistico di Visit Ferrara “Arte a Ferrara” include una notte in hotel, il biglietto d’ingresso alla mostra a Palazzo dei Diamanti, sconto del 10% sull’acquisto del catalogo e visita guidata di Ferrara (valida quest’ultima solo nei weekend), a partire da 85 euro a persona.

Il programma “Arte a Ferrara – formula Top” di 3 giorni comprende 2 notti con colazione a Ferrara, cena tipica, pranzo in ristorante, aperitivo alla Caffetteria del Castello Estense, buono sconto sull’ingresso al Castello, una visita guidata della città e il biglietto d’ingresso alla mostra di Palazzo Diamanti “Boldini e la moda” con lo sconto del 10% sull’acquisto del catalogo. Il prezzo del pacchetto, valido fino al 2 giugno 2019, è a partire da 220 euro a persona.

Innamorarsi d’arte a Ferrara

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Mercoledì 19 Giugno 2019 ore 19:38:26
@MaxPezzali: il 21 giugno esce il nuovo singolo "Welcome to Miami (South Beach) https://t.co/xwyqZyXFVX https://t.co/svWZGOH8XP
Mercoledì 19 Giugno 2019 ore 19:37:56
Ed Sheeran svela le 22 collaborazioni del suo nuovo album “No.6 Collaborations Project” in uscita il 12 luglio… https://t.co/Z107BmaAeg

Mailing List