Il Cielo sotto Milano, stagione 2021-2022
Lunedì 4 Ottobre 2021

Il Cielo sotto Milano, stagione 2021-2022

Emozioni e risate nel teatro al passante di Porta Vittoria

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

“Ohé! Sunt chì”: non appare un titolo casuale quello scelto per la stagione 2021-2022 di Il Cielo sotto Milano. Suggerisce che siamo in un teatro insolito: sotto Milano, al passante di Porta Vittoria. Proprio qui e con una nuova stagione dopo i lunghi mesi di lockdown. Ma lascia intuire anche la multiforme anima della Dual Band: con spettacoli legati alla musica, una vena comica, uno spirito milanese, ma anche degli spettacoli in lingua inglese.

La canzone milanese è proprio al centro dello spettacolo che apre la stagione sabato 9 ottobre con il titolo Ohé! Sunt chì, che riprende la canzone di Jannacci. Ugualmente con uno spirito milanese è la chiusura di stagione il 19 e 20 maggio 2022 dal titolo Brave brave brave! con Benedetta Borciani che riprende gli sketch di Franca Valeri e Beniamino Borciani che dà vita a Mina e alle sue canzoni, come si può intuire dal titolo.

La vena musicale tocca vari aspetti con Woody Allen movie Music con Luca Velotti Quartet che il 6 novembre ripropone molte canzoni tratte dalle colonne sonore dei film di Woody Allen. Siamo nel mondo della musica classica con Happy Birthday dear Beethoven! che l’11 dicembre celebra i 250+1 anni dalla nascita del grande musicista. Ancora la musica classica è protagonista del concerto-racconto a cura di Mario Borciani con la Dual Band dal titolo Troppo brava: la storia di Robert Schumann e Clara Wieck il 29 e 30 gennaio 2022. Con Due radici il 2 aprile siamo nel mondo della lirica con il recital del tenore Marco Beasley, madre napoletana e padre inglese. Spirito inglese, come la Dual band, che ha in cartellone una produzione in lingua originale, Shakespeare The Will project puntata pilota dal 6 all’8 maggio, imperniata su re e regine shakesperiane.

Un altro anniversario da celebrare è protagonista di Progetto vianDante parte prima: Inferno dal 25 al 28 novembre, che si propone come un viaggio in partenza da viale Molise per poi scendere nella stazione di Porta Vittoria sede del teatro e incontrare alcuni dei personaggi famosi dell’inferno dantesco. Con gli attori si muoverà il pubblico vestito di nero con scarpe comode. Un altro percorso proposto con La Passione di Porta Vittoria il 9 e 10 aprile, versione urbana della Passione secondo Matteo di John Sebastian Bach. Ancora il coinvolgimento del pubblico prevede, il 26 marzo, Progetto Dissemina La biblioteca delle storie vere, con interviste alla gente che daranno vita a un docufilm, una prima assoluta per la Dual Band.

Un altro filone è quello più legato al comico e alla risata. Di questo è protagonista Flavio Oreglio il 23 ottobre con Discorso sul metodo dell’attor comico e altre risate sono assicurate il 13 gennaio con #Pourparler con Annagaia Marchioro, che gioca con le parole e il loro significato a volte nascosto. L’arte della clownerie è protagonista dall’11 al 13 febbraio con Vladimir Olshansky. Il clown russo porta in scena Spazzatura man.

E come non rivivere il Natale e la svolta buonista proposta da Charles Dickens? La Dual Band dal 16 al 19 dicembre lo fa con A Christmas Carol, portando in scena, grazie a una lanterna magica, anche dei fantasmi e delle ombre.

È invece un rivivere un momento di storia recente con Il ragazzo che cade Oratorio per Emanuele il 19 marzo. Racconta la storia di Emanuele Scieri, vittima di nonnismo nel 1999, attraverso il dolore di genitori e amici che hanno combattuto una disperata e lunghissima battaglia, perché si rendesse giustizia a quello che era stato un omicidio e non un suicidio.

Insomma, Ohé sunt chi!

Il Cielo sotto Milano
Il Cielo sotto Milano

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
ore
ore

Mailing List