Ieri e' un altro giorno visto al Teatro Martinitt di Milano
Domenica 8 Aprile 2018

Ieri e' un altro giorno visto al Teatro Martinitt di Milano

Una commedia dell’assurdo, che prima disorienta e poi incanta

Cristian Pedrazzini
scarica l'articolo in formato pdf

Al Teatro Martinitt di Milano, sarà in scena fino al 22 aprile “Ieri è un altro giorno”, la divertente commedia degli autori francofoni Sylvain Meyniac e Jean François Cros, interpretata da Antonio CornacchioneGianluca Ramazzotti, Milena Miconi, Stefania Barca, Antonio Conte e Alessandro Sanpaoli. Diretta da Eric Civanyan.

La scena si apre e siamo catapultati in uno studio legale dove l'avvocatoPaolucci deve concludere la causa più importante della sua vitadalla quale dipende anche il suo avanzamento di carriera. Lui, il Paolucci, però è una persona pedante, puntigliosa, pignola e molto metodica, si infuria quando nel suo portapenne ve ne sono solo sedici al posto delle consuete 17 e ancora quando i suoi maiali “soprammobili” di cui è invaso l’ufficio vengano spostati. La sua pignoleria che, se da un lato è una strategia di "sopravvivenza" per sentirsi sempre all'altezza, se non superiore rispetto a tutto ciò che lo circonda, dall’altra parte però questo “perfezionismo” diventa un'arma a doppio taglio soprattutto in termini di stress. Stress che deve cercare di abbassare quando il suo superiore, capo dello studio legale, soffocato dai debiti cerca, o meglio lo obbliga, a trasformarsi in “illegale” quando una splendida vedova si presenta in studio perché non è stata “prescelta” nel testamento del marito defunto, in cui la sua elevata eredità veniva spartita in parte alla figlia ed in parte alla Caritas lasciando alla giovane moglie solo un “misero” appartamento di 250 metri quadri nel centro di Roma. Il capo ordina al Paolucci di distruggere il tutto.

Le cose poi si complicano quando si avvicendano sempre le stesse scene a catena: la segretaria che ripete le stesse frasi e operazioni, il telefono squilla con la stessa telefonata.

Il tutto poi viene contorto da un incontro irrazionale ovvero un uomo “invisibile” a tutti i presenti, tranne che per il Paolucci, che dopo un totale smarrimento credendo di impazzire, si lascia andare ad una serie di scenette tragicomiche in cui pensa che tutti si stiano prendendo gioco di lui, una situazione questa che lo porta addirittura a parlare con il suo “maiale” posizionato sulla scrivania. Ma chi sarà quest’uomo in grado di effettuare un rewind con il tempo? Lasciamo lo spettatore con questa suspance….. Un bellissimo spettacolo contraddistinto da una recitazione al limite della realtà, che oscilla senza tregua tra lo scontato e l’imprevisto, tra il buffo e l’assurdo, tra l’inventiva e la follia, tra l’improbabile e l’impossibile. Una storia folle e spassosa, piena di sorprese e snodi improvvisi. Chi vedrà, vivrà…

ieri_e_un_altro_giorno

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Venerdì 17 Agosto 2018 ore 10:17:30
Classifica AirPlay Earone 1 @BABYKMUSIC 2 @BOOMDABASH @LoredanaBerte 3 #TheGiornalisti 4 @takagibeatz @MrKetra… https://t.co/Pbgbui2lxR
Lunedì 13 Agosto 2018 ore 21:38:06
Il singolo “Poesia senza veli” di @IlVeroUltimo è certificato Oro da Fimi https://t.co/GMGewl5lfI

Mailing List