Flashdance visto al Teatro Nazionale
Lunedì 9 Ottobre 2017

Flashdance visto al Teatro Nazionale

18 artisti in scena a segnare il successo del musical tratto dal famoso film

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Passione, entusiasmo, voglia (e determinazione) di realizzare i propri sogni: tutto questo è Flashdance. Un cocktail fantastico, pieno di colori, musica travolgente, coreografie sempre differenti per tantissima danza: tutto questo è il musical Flashdance a Milano al Teatro Nazionale CheBanca!. La danza naturalmente è protagonista, perché rappresenta il sogno da realizzare di Alex (Valeria Belleudi). Come ricorderà chi ha visto il film, grande successo del 1983 e considerato uno tra i migliori sul tema del ballo, lei è una operaia saldatrice, ma con un'anima da danzatrice. Balla in un locale di secondo piano, l’Harri’s, ma non è questo che corrisponde ai suoi sogni di ballerina classica. Ad animarla è la passione: è questo il termine che lei stessa usa, quando viene invitata a descrivere con una sola parola la sua voglia di ballare.

La danza, protagonista sul palcoscenico, lo è anche nella scenografia con proiezione che riportano immagini di ballerine e passi di danza, alternate ad altre che raccontano l'ambientazione. Ed è una scenografia che riesce a trasportare lo spettatore al centro della storia. Siamo nel cantiere, altre volte nell'appartamento di lei, quando si incontra con Nick, ma anche quando con lui litiga, accusandolo di aver usato il suo cognome Hurley, famoso in città, per raccomandarla all'audizione per entrare nella prestigiosa scuola di ballo. Ma siamo anche, in altri momenti, nell'abitazione di Anna (Altea Russo), la maestra di ballo che la sostiene in tutti i modi (ma perché ha una badante che parla con accento russo eccessivamente da inopinata macchietta?).

La bella scenografia ci fa anche vivere l'atmosfera del locale in cui alla sera lavora Alex come ballerina, l'Harry's, che si contrappone al Chamelot, il locale che ci appare sfavillante di luci (pronte a bruciare chi vi lavora), dove va a esibirsi l'amica Gloria (Elisa Lombardi). Padrone del locale è C.C., un Michel Altieri, che, con un ruolo piccolo e antipatico, riesce però a conquistare l'attenzione, grazie al perfetto, convincente uso della voce. I momenti musicali singoli o i duetti, più di quelli di gruppo, riescono a conquistare il pubblico. Lorenzo Tognocchi nel ruolo di Nick sa mettere disperazione nel suo canto, quando è costretto a licenziare molti dipendenti e quando capisce di perdere Alex, non disposta ad accettare raccomandazioni.

Il musical è anche un racconto di delusioni, quella del fidanzato di Gloria, quando torna da una New York che non gli ha spalancato le porte e quella di Gloria stessa, quando capisce che al Chamelot non sono danza e professionalità a contare. È un racconto di amori che trionfano dopo difficoltà, come inevitabile, ed è un racconto di sogni, a cui non bisogna rinunciare.

Alla fine, quando Alex arriva all'ultima audizione, quella definitiva, per il pubblico sembra davvero di essere nella commissione giudicante. Ed è un finale travolgente – Valeria Belleudi come Alex mixa danza classica, moderna e breakdance -, capace di emozionare, in cui per qualche minuto lo spettatore si immedesima, perché magari non sarà il ballo il suo sogno, ma certamente un sogno da non tradire lo ha. E anche il sogno di Valeria Belleudi si realizza, perché qui è davvero lei a ballare, senza controfigure, a cui invece si era fatto ricorso nel film.

La regista, Chiara Noschese, sa anche giocare con il pubblico, con risultati che piacciono molto. Così la famosa scena del ballo sotto la cascata inizia con spruzzi d'acqua che vanno verso l'alto, per poi dar vita a una cascata vera, con cui si chiude il primo atto. Altri momenti sono legati al brano Gloria, che, cantato all’inizio con una breve strofa in italiano come omaggio a Umberto Tozzi, viene successivamente, nella seconda parte, interpretato da Gloria stessa, ma con una voce volutamente un po' brilla, che evidenzia tutta la sua delusione per il trattamento subito nel locale Chamelot. Questa volta la canzone è cantata in inglese, come alcune delle hit del film, ancora oggi capaci di entusiasmare il pubblico, che difficilmente riesce a resistere alla voglia di seguire il ritmo sulla poltrona. E sono musiche talmente irresistibili ancora oggi, che una di queste (What a feeling) viene cantata in italiano, in versione e con parole mutate per adattarsi al tema, in un film italiano, Ammore e malavita, uscito al cinema in coincidenza con la prima di Flashdance a teatro.

Alla fine quei tre termini, passione, entusiasmo, determinazione a realizzarsi non sono più solo di Alex per un Flashdance in grado di conquistare il pubblico e non fargli rimpiangere il film.

Flashdance
Basato sull’omonimo film della Paramount Pictures
Sceneggiatura di Tom Hedley e Joe Eszterhas, soggetto di Tom Hedley, Testo Tom Hedley e Robert Cary, Musica Robbie Roth, Liriche Robert Cary e Robbie Roth
Traduzione, adattamento, regia Chiara Noschese
Con Valeria Belleudi (Alex Owens), Lorenzo Tognocchi (Nick Hurley),
Elisa Lombardi (Gloria), Ilaria De Rosa (Kiki), Rossella Contu (Tess), Marco Stabile (Jimmy), Roberto Vandelli (Harry), Michel Altieri (C.C.), Altea Russo (Hannah), Lorena Crepaldi (Louise/Mrs. Wilde), Renato Tognocchi (Joe/Ensemble), Giovanni Abbracciavento (Andy/Ensemble), Gianluca Briganti (Ensemble), Giorgia Cino (Ensemble), Alessandra Gregori (Ensemble), Veronica Lepri (Ensemble), Angelo Di Figlia (Swing Male/Dance Captain), Giorgia Arena (Swing Female)

Cast tecnico: Marco Bebbu (coreografo), Angelo Racz (direttore musicale), Gabriele Moreschi (set designer), Francesco Vignati (light designer)  e Armando Vertullo (sound designer).

A Milano al Teatro Nazionale CheBanca! dal 5 ottobre al 31 dicembre 2017

Flashdance
Flashdance

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto
Domenica 17 Dicembre 2017 ore 11:49:53
Ancora un ottimo risultato di audience per la puntata di “Amici” che ieri ha registrato una share del 18.59 % pari… https://t.co/QCZoEGhNzo
Sabato 16 Dicembre 2017 ore 17:01:53
Prosegue la gara di inediti tra i cantanti della scuola di “Amici”, a partire da venerdì 15 dicembre, sono finalmen… https://t.co/Zk2rnnpRY1

Mailing List