Fame The Musical visto al Teatro San Babila
Lunedì 18 Marzo 2019

Fame The Musical visto al Teatro San Babila

Dalla scuola dove si studia per diventare ballerini, cantanti, attori fino al taxi giallo che alla fine arriva in scena

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

L'allegria del teatro, unita alla passione, energia, determinazione e, prima ancora, alla preparazione e il rischio di non farcela affiorano in Fame The Musical - Saranno Famosi. Il musical con la regia di Federico Bellone torna a Milano al Teatro San Babila a tre anni dal debutto, pronto a portare il pubblico all’interno di una scuola, l’High School of the Performing Arts di New York, dove si studia per diventare ballerini, cantanti, attori. Ora il pubblico sembra più coinvolto, perché l’invito a salire sul palcoscenico è prima dell’inizio dello spettacolo, a luci ormai abbassate: per quattro, tra i tanti che si propongono, la visuale sarà diversa, sul palco, seduti sulle poltrone di legno, alle spalle degli attori.

Quella raccontata con il musical è la storia di un particolare dietro le quinte, con i ragazzi che sognano di entrare nella scuola, prendono parte a quella che non è ancora una audizione, sognano, vengono ammessi. Si scontreranno con la realtà. Subito gli viene detto che se credono di essere nella scuola di Saranno Famosi e pensano di ballare sul taxi si sbagliano. Perché poi si racconterà che tutti vogliono entrare in quella scuola, dopo che è stata protagonista del film Saranno Famosi. E intanto chi è entrato sogna, canta, balla, recita, a volte chiaramente esagitato, senza quella misura che invece sembra necessaria, come fanno notare gli insegnanti, parte del cast.

Sentiamo i ragazzi parlare di passi di danza classica, di come affrontare un brano di prosa e del metodo Stanislavskij, li sentiamo massacrare una batteria e Romeo e Giulietta, inevitabile momento di risata, a cui segue una interpretazione ben diversa. Altra occasione di risata è con una aspirante ballerina taglia XXXL che crolla al primo passo e non sono gli unici momenti sul filo del comico.

È una scuola, con allievi che studiano per diventare qualcuno, interpretati da un cast che ne fa vivere i progressi. Ma, come dice un'insegnante, il 90% di questi allievi non vivrà mai di sola arte: le delusioni sono dietro l'angolo. Così il musical diventa uno sguardo obiettivo sul mondo dello spettacolo.

Molto atteso, il taxi giallo non manca e naturalmente fa da ambientazione alla canzone più famosa, unica lasciata in lingua originale, mentre sono in italiano le tante altre, parte integrante della storia. Ed è il momento che più conquista, in una scenografia che alla fine, con le tante insegne luminose di musical ma anche di pubblicità, fa intuire quel futuro a Broadway che vivrà il 10%, una percentuale che nella realtà potrebbe essere anche inferiore.

Per il Teatro San Babila è un bel ritorno: qui era andato in scena il primo musical arrivato a Milano in edizione italiana, La piccola bottega degli orrori e, nel 1990 per le feste di Natale, A chorus line. Le dimensioni contenute del palcoscenico non sono un ostacolo al buono spettacolo.

Fame The Musical - Saranno Famosi
regia di Federico Bellone
riprodotta da Giuseppe Musmarra

Con Luca Giacomelli Ferrarini, Giulia Fabbri, Simona Di Stefano, Francesca Taverni, Simona Samarelli, Gipeto, Tiziano Edini, Michelle Perera, Marta Melchiorre, Roberto Tarsi, Beatrice Baldaccini, Rodolfo Ciulla, Giovanni Abbracciavento, Monica Ruggeri, Davide Sammartano, Axel Ahonoukoun, Matilde Pellegri, Marco Vaccari nel ruolo di Mr.Myers

foto di Giulia Marangoni
Wizard Productions
A Milano al Teatro San Babila dall’8 marzo al 14 aprile 2019

 

Fame
Fame
Fame
Fame

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Lunedì 17 Giugno 2019 ore 16:30:39
Taylor Swift: online il video ufficiale di #YouNeedToCalmDown con Katy Perry, Ryan Reynolds, Serena Williams ed Ell… https://t.co/5mKXUQQUOo
Lunedì 17 Giugno 2019 ore 15:28:17
Il singolo #Jambo di @takagibeatz & @MrKetra, @omimusiconline e @giusyferreri è certificato oro da Fimi https://t.co/ifrVcemU2k

Mailing List