Così è (o mi pare) in modalità VR al Teatro Franco Parenti
Sabato 8 Gennaio 2022

Così è (o mi pare) in modalità VR al Teatro Franco Parenti

Elio Germano porta in scena il suo adattamento della famosa pièce di Pirandello

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Con Elio Germano Pirandello incontra la tecnologia e nasce uno spettacolo che coinvolge gli spettatori in un modo del tutto nuovo. Succede con Così è (o mi pare), adattamento e regia di Elio Germano, previsto a Milano al Teatro Franco Parenti, in Sala Cafè Rouge dal 10 al 30 gennaio. Grazie alla realtà virtuale lo spettatore, munito di cuffia e visore, si trova immerso all’interno della scena, in un ruolo nuovo e non previsto da Pirandello: è il commendator Laudisi, anziano padre di Lamberto, seduto su una sedia a rotelle nel lussuoso salotto, dove, secondo la didascalia di Pirandello, Lamberto Laudisi al levarsi della tela passeggia irritato (o concitatamente, secondo una precedente edizione). Siamo anche in tempi contemporanei (del resto anche Pirandello indica come ambientazione «oggi»). Qui, tra tanti pettegolezzi (e un disincantato Lamberto Laudisi), i presenti si interrogano sulle misteriose figure del signor Ponza e della signora Frola, arrivati nella cittadina di provincia con una figura ancor più misteriosa: chi sono? Che relazioni hanno tra loro?

La tecnologia permette dunque di vivere una delle più celebri e anche più frequentate (e spesso riadattate) pièce di Pirandello, Così è (se vi pare), appunto, in un modo del tutto nuovo, ma che ben interpreta la filosofia dell’autore e il tema della verità, per cui ognuno appare diverso secondo chi lo considera. Così Lamberto Laudisi, pur fingendo di voler cercare la verità, accetta che si possa arrivare alla certezza di non avere certezze. Anche il pubblico alla fine non può avere certezze e si sente immerso in quegli stessi dubbi. Ancor più grazie a questo adattamento che sembra rispettare quelle parole di Diego Fabbri in un suo saggio critico, dove affermava che «quel che Pirandello stima e rispetta e ama di più nel teatro è il pubblico». Che con questo adattamento è ancor più coinvolto.

Così è (o mi pare)
adattamento e regia Elio Germano
con Elio Germano, Gaetano Bruno, Serena Barone, Michele Sinisi, Natalia Magni, Caterina Biasiol, Daniele Parisi, Maria Sole Mansutti, Gioia Salvatori, Marco Ripoldi, Fabrizio Careddu, Davide Grillo, Bruno Valente, Lisio Castiglia, Luisa Bosi, Ivo Romagnoli e con la partecipazione di Isabella Ragonese e Pippo Di Marca
direttore della fotografia Matteo Cocco
sound design Gabry Fasano, costumi Andrea Cavalletto, vr supervisor e final design Omar Rashid
credito fotografico Nuri Rashid
produzione Fondazione Teatro della Toscana, Infinito Produzioni Teatrali, Gold Productions; prodotto da Pierfrancesco Pisani, Alessandro Mancini, Omar Rashid, Luca Fortino, Elio Germano
a Milano al Teatro Franco Parenti (Sala Cafè Rouge) in modalità VR dal 10 al 30 gennaio 2022 (orari: lunedì 10  h 19:30; mercoledì 12  h 20:15; giovedì 13  h 21:15; venerdì 14  h 20:15; sabato 15  h 20:15; domenica 16  h 16:45; mercoledì 19  h 20:15; giovedì 20  h 21:15; venerdì 21  h 20:15; sabato 22  h 20:15; domenica 23  h 16:45; lunedì 24  h 19:30; mercoledì 26  h 20:15; giovedì 27  h 21:15; venerdì 28  h 20:15; sabato 29  h 20:15; domenica 30  h 16:45)

Così è (o mi pare) in modalità VR al Teatro Franco Parenti

Articoli Correlati

scopri tutto
ore
ore

Mailing List