Carmelo Rifici guida una ventina di giovani attori nei meandri di Doppio Sogno
Sabato 27 Novembre 2021

Carmelo Rifici guida una ventina di giovani attori nei meandri di Doppio Sogno

Al Teatro Studio Melato fino al 23 dicembre 2021

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

Perderete ogni certezza: Carmelo Rifici ne è certo, parlando di Doppio Sogno, lo spettacolo che porta in scena in prima nazionale al Piccolo Teatro Studio Melato a Milano. È il risultato del corso della scuola di teatro del Piccolo, diretta da Carmelo Rifici. Il corso triennale si è allungato a quattro anni, causa la pandemia, che comunque non ha fermato l’attività e invece ha consentito nuove modalità per affrontare il futuro. Ora una ventina di questi ex allievi, diventati attori professionisti, sono protagonisti dello spettacolo tratto dal romanzo breve di Arthur Schnitzler, riscritto per la scena da Riccardo Favaro. Una ventina di attori per due personaggi, il dottor Fridolin e la moglie Albertine, tranne la figlia, che rappresenta il tabù di Fridolin, a cui piacciono le ragazzine. Prende così vita uno spettacolo giocato su continui sdoppiamenti, elementi astratti per un racconto simbolico. Per accrescere questo aspetto ed evitare ogni riferimento realistico, la scenografia è formata da elementi bruciati, compreso i due letti al centro della scena. Qui marito e moglie continuano a incrociarsi sotto mentite spoglie. L’avventura erotica in cui si dibatte Fridolin e quella vissuta in sogno da Albertine si intersecano per un viaggio non innocente, che non esce dallo spazio della casa. Vivono desideri osceni, incestuosi, comunque umani, che la società ha chiesto di dimenticare. Ed è proprio in quella stessa Vienna che si muovono Schnitzler e Freud, si scrivono, maturano interessi simili, si affaccia la psicanalisi, mentre infuria la “spagnola”.

Dal romanzo di Schnitzler, con una visione diversa da quella che va in scena a teatro, Stanley Kubrick ha tratto il suo ultimo film, Eyes Wide Shut con Tom Cruise e Nicole Kidman.

Doppio sogno
di Riccardo Favaro da Arthur Schnitzler
regia Carmelo Rifici
scene Paolo Di Benedetto, costumi Margherita Baldoni, luci Gianni Staropoli, movimenti coreografici Alessio Maria Romano, musiche Federica Furlani
con Catherine Bertoni, Gabriele Brunelli, Leonardo Castellani, Giulia Heathfield Di Renzi, Giovanni Drago, Anna Godina, Claudia Grassi, Jonathan Lazzini, Lucia Limonta, Sebastian Luque Herrera, Anna Manella, Alberto Marcello, Marco Mavaracchio, Francesca Osso, Antonio Perretta, Alberto Pierazzini, Roberta Ricciardi, Paolo Rovere, Aurora Spreafico, Emilia Tiburzi, Simone Tudda
Foto di Masiar Pasquali
produzione Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa
al Piccolo Teatro Studio Melato a Milano (via Rivoli 6 – M2 Lanza), dal 27 novembre al 23 dicembre 2021 (da martedì a sabato ore 19.30; domenica ore 16, lunedì 6 dicembre ore 19.30; martedì 7 e mercoledì 8 dicembre riposo)
Durata: 185 minuti incluso un intervallo (sono presenti scene di nudo integrale)
Giovedì 2 dicembre ore 17, incontro con il pubblico al Chiostro di via Rovello

Doppio Sogno
Doppio Sogno

Articoli Correlati

scopri tutto
ore
ore

Mailing List