Black Blues Brothers visto al Teatro Carcano
Giovedì 30 Dicembre 2021

Black Blues Brothers visto al Teatro Carcano

5 travolgenti performers in uno spettacolo acrobatico dal grande ritmo

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

I Brother sono cinque in Black Blues Brothers, ora a Milano al Teatro Carcano e, come indica il titolo, sono di colore. Ma l’assonanza con il titolo del film cult diretto da John Landis non è casuale. I cinque performers all’inizio sono vestiti uguali a John Belushi e Dan Aykroyd, protagonisti del film The Blues Brothers: abito e cravatta nera, camicia bianca e soprattutto occhiali da sole, ma ben presto gli occhiali volano e anche le camicie. E volano anche loro, impegnati in piroette, evoluzioni altamente acrobatiche, fino alla piramide umana in tutte le sue possibili variazioni. Il ritmo è sempre sostenuto, senza sosta, accompagnato dalla bella musica, intervallato, ma ancor più spesso contrassegnato, dagli applausi e dal battere le mani ritmico del pubblico. Ed è una musica, sull’onda della colonna sonora del famoso film, che apparentemente esce da una radio stile vintage, destinata però a una brutta fine. Nelle continue evoluzioni, per rendere le esibizioni sempre più impossibili, sono coinvolti più oggetti, da tavoli e sedie che non si sa come riescano a reggere gli acrobati, fino a una esibizione di limbo resa ancor più problematica dal fuoco. Compaiono molti oggetti con cui misurarsi acrobaticamente, ma compaiono anche dei mazzi di fiori, quando sul palco viene invitata a salire una ragazza seduta tra il pubblico. Non è l’unico momento di coinvolgimento della platea: da qui entrano alcuni dei performers e spesso questi si rivolgono al pubblico sollecitandone le reazioni, che non mancano mai. È anche il caso, in questo spettacolo tutto basato sul movimento, delle uniche parole “basta e fine”, male accolte dagli spettatori, che vorrebbero non finisse mai: ridono anche per manifestare il divertimento quando i performers sembrano deridersi l’un l’altro, applaudono, battono le mani a ritmo, davanti alle acrobazie sempre più impegnative dei cinque protagonisti su un palcoscenico teatrale, che pure non sembra limitarli. E invece consente di ricreare nuove ambientazioni, grazie ai mutevoli effetti colore dello sfondo, davanti al quale troviamo un bancone da bar, ugualmente vintage, e degli specchi destinati a riservare nuove sorprese per altre incredibili esibizioni, ai confini dell’umanamente possibile.

Black Blues Brothers
Uno spettacolo acrobatico-comico-musicale
Scritto e diretto da Alexander Sunny
Con Bilal Musa Huka, Rashid Amini Kulembwa, Seif Mohamed Mlevi, Peter Mnyamosi Obunde e Sammy Mwendwa Wambua
Coreografie Electra Preisner e Ahara Bischoff
Scenografie Siegfried Preisner e Loredana Nones, Studiobazart; Light designer Andrew Broom
Lo show è un’esclusiva mondiale della compagnia italiana Mosaico Errante
A Milano al Teatro Carcano dal 29 dicembre al 2 gennaio 2022 (29 e 30 dicembre ore 20:30; 1° gennaio ore 17:00; 2 gennaio ore 16:00)
Speciale replica di San Silvestro alle ore 21.30 (annullato, come da disposizioni ministeriali, il previsto brindisi della mezzanotte).

Black Blues Brothers

Articoli Correlati

scopri tutto
ore
ore

Mailing List