Annalisa torna nelle vesti di conduttrice con “Tutta Colpa di Darwin”, il docu-viaggio alla scoperta delle meraviglie della scienza
Venerdì 1 Dicembre 2017

Annalisa torna nelle vesti di conduttrice con “Tutta Colpa di Darwin”, il docu-viaggio alla scoperta delle meraviglie della scienza

Da domenica 3 dicembre, in seconda serata, su Italia 1

Cristian Pedrazzini
scarica l'articolo in formato pdf

Come tutti sappiamo l’evoluzione dell’uomo va ricercata nelle complesse interazioni tra evoluzione biologica (darwiniana), quella socio-culturale e quella tecnologica. Questo è ciò che sta alla base del programma “Tutta Colpa di Dawin”. Da domenica 3 dicembre, in seconda serata su Italia 1, ritorna l’appuntamento con la scienza in tre puntate raccontato da Annalisa e prodotto da DUEB produzioni.

Dopo il viaggio al Cern di Ginevra in “Tutta colpa di Einstein” e quello nello spazio in “Tutta colpa di Galileo”, questa volta Annalisa aggiunge un nuovo tassello nel suo percorso di esplorazione sulla scienza e lo fa con il biologo e naturalista Charles Darwin, attraverso un racconto che parte dalle origini dell’essere umano, con lo scopo di raccontare la sua evoluzione tecnologica sin dalla preistoria.

"Ci sono state esperienze emotivamente molto coinvolgenti in questa nuova edizione – racconta Annalisa, come l’incontro con “iCub”, che è un “cucciolo” di robot che simula l’umanità di un bambino a due anni di vita è una cosa davvero incredibile, mi sono innamorata di lui e mi ha trasportato in un mondo artificiale. Sono felicissima – aggiunge- di poter raccontare in questo programma moltissime esperienze, che ho avuto la fortuna di viverle in prima persona, E' stato come sempre davvero emozionante".

Si parte dall’esplorazione della grotta di Chauvet, la più antica forma d’arte ritrovata in Europa e risalente a 36.000 anni fa. Durante questo viaggio, Annalisa vive esperienze uniche e irripetibili come il volo a caduta libera, l’estrazione del Dna, un viaggio sulla prima auto che si guida da sola, fino a far muovere degli oggetti solo con la forza del pensiero e incontrare personaggi fantastici che l’hanno trasformata in un fumetto “wonder woman”.

Nel corso dei tre appuntamenti, si approfondiscono i temi della coscienza umana e dell’arte robotica con un passaggio presso alcuni centri d’eccellenza della tecnologia nel mondo come l’Istituto Sant’Anna di Pisa, il laboratorio TheFabLab a Milano e l’IIT di Genova in cui Annalisa ha avuto modo di conoscere “iCub”, il robot bambino più intelligente in circolazione con diversi gradi di libertà e la capacità di auto correggersi.

Numerosi i personaggi illustri che prendono parte al viaggio di “Tutta colpa di Darwin”: il cantante Roberto Vecchioni, ospite della prima puntata; lo scienziato giapponese Hiroshi Ishiguro ed il suo gemello robot Geminoid con l’atleta Giusy Versace, entrambi ospiti della seconda puntata; l’astronauta e ingegnere spaziale Paolo Nespoli che chiude con una sorpresa speciale il terzo episodio della serie.

Annalisa, insieme alla sua passione per la scienza, non fa mancare parentesi musicali come quella avvenuta in compagnia di un coro gregoriano.

Annalisa

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Mercoledì 17 Ottobre 2018 ore 18:17:40
#SanremoGiovani, nuovo record di iscrizioni con la nuova formula https://t.co/zJ0z5g80IM https://t.co/Gonu4RDr6D
Mercoledì 17 Ottobre 2018 ore 17:57:43
Giovedì 18 ottobre, in seconda serata su Canale5, @Costanzo chiude il sesto ciclo del talk #LIntervista. Lo fa co… https://t.co/F56PoVeJra

Mailing List