Aggiungi un posto a tavola visto al Teatro della Luna
Mercoledì 13 Marzo 2019

Aggiungi un posto a tavola visto al Teatro della Luna

Belle canzoni, ironia, solidarietà per l’inossidabile commedia musicale, che entusiasma come allora

Valeria Prina
scarica l'articolo in formato pdf

È una gran bella favola: a 45 anni dal debutto Aggiungi un posto a tavola, ora a Milano/Assago al Teatro della Luna, mantiene tutte le promesse di divertimento. Lo fa fin dal primo momento, quando si apre il sipario e il cast intero intona la canzone del titolo. Insieme si sente la voce di Dio, che ora è quella di Enzo Garinei, per lunghi anni interprete di questa e altre commedie musicali, nonché fratello di Pietro, autore e regista della commedia con Sandro Giovannini. Ancora a firma Garinei & Giovannini, ripresa da Gianluca Guidi, è la regia, che vive comunque di tocchi attuali, come la straordinaria, iperrealistica scena del diluvio.

Gianluca Guidi è un don Silvestro da lunghi applausi - segno sì di continuità -, ma capace di portare tutta la sua carica di energia, entusiasmo, ironia, bella voce nel canto e sottilmente ironica nel parlato. Accanto a lui un cast, numeroso (19 in scena) e ben orchestrato, con molte storie personali che ben si innestano, con personaggi dai nomi che sembrano degli indizi di personalità: Clementina, Consolazione, Toto, il Sindaco Crispino. Particolarmente belle sono poi le musiche di Armando Trovajoli e le canzoni tutte dal vivo con orchestra nel golfo mistico, dal quale a volte sbucano divertenti sorprese.

La storia è ben nota, con annuncio di secondo diluvio universale che richiede costruzione di apposita arca. Che vediamo costruire sul palco a completamento di una bella scenografia, in grado di ricreare i diversi ambienti, con l'utilizzo di più girevoli.

Come tutte le favole anche questa racconta ben di più, parlando oggi di integrazione oltre che di solidarietà, ma anche accennando molti altri temi. Sono alcune delle sorprese riservate al pubblico e non certo le uniche. L'ultima è al momento dell'uscita finale, quando in scena arriva Enzo Garinei e gli applausi si centuplicano.

Nel 1975, dopo la prima stagione dello spettacolo – il debutto era stato al Teatro Sistina, l'8 dicembre 1974 -, Garinei e Giovannini sottolineavano quella «nota di speranza e di solidarietà. Sono cose che contano, in tempi di egoismo e ostilità feroci. Una cosa è certa: la gente esce dallo spettacolo contenta, sollevata. Sembra che ciascuno si porti via una fettina di gioia, di fiducia». Dopo tanto tempo il commento è ancora valido.

Aggiungi un posto a tavola
commedia musicale di Garinei e Giovannini, scritta con Jaja Fiastri
musiche di Armando Trovajoli
con Gianluca Guidi
e con Emy Bergamo, Marco Simeoli, Beatrice Arnera, Piero Di Blasio, Francesca Nunzi
la “voce di lassù” è di Enzo Garinei
regia originale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini ripresa da Gianluca Guidi
coreografie di Gino Landi
direzione musicale Maurizio Abeni
Alessandro Longobardi per Officine del Teatro Italiano – OTI in collaborazione con Viola Produzioni
A Milano/Assago al Teatro della Luna dal 6 al 31 marzo 2019

Aggiungi_un_posto_a_tavola
Aggiungi_un_posto_a_tavola

Consigliati da SpettacoliNews

scopri tutto

Articoli Correlati

scopri tutto
Martedì 16 Luglio 2019 ore 15:23:18
Mostro annuncia oggi il suo nuovo “The Warriors Tour” con 4 attesissimi live! https://t.co/bA7k5HEKUJ https://t.co/3YYAv68anT
Martedì 16 Luglio 2019 ore 12:36:24
#BattitiLive: secondo appuntamento mercoledì 17 luglio in prima serata su Italia 1 con Alan Palmieri ed Elisabetta… https://t.co/cbIcbuqXxl

Mailing List